Traffico dati mobile: cresce di quasi 300 volte in 10 anni

L’Ericsson Mobility Report ha presentato i risultati tra i quali spicca, soprattutto, l’inarrestabile crescita dei dati mobile

Redazione
dati mobile pexels

Ericsson ha presentato un’edizione speciale decennale del suo Mobility Report. Al suo interno ha racchiuso l’evoluzione dei dati mobile negli ultimi dieci anni e rivelato le sue previsioni fino al 2027.

I risultati sui dati mobile

Con la diffusione del 5G pare che il numero di utenti mobile sarà il maggiore mai raggiunto. La stima è che si arriverà a quasi 660 milioni di abbonamenti entro la fine del 2021 coprendo oltre due miliardi di persone. A rendere così decisivo questo aumento sono soprattutto Paesi come la Cina e il Nord America. Guardando più avanti, invece, si prevede che il 5G rappresenterà circa il 50% di tutti gli abbonamenti mobili in tutto il mondo, coprendo il 75% della popolazione mondiale e trasportando il 62% del traffico globale di smartphone entro il 2027.

Altri dati evidenziano una crescita esponenziale degli utenti di smartphone: pare che oggi se ne contino circa 5,5 miliardi in più rispetto al 2011. Il traffico dati, invece, è aumentato del 42% su base annua nel terzo trimestre del 2021, pari a 78 EB. Questo ha fatto si che, solo nel terzo trimestre di quest’anno, il dato è stato più del traffico mobile mai generato fino alla fine del 2016. Nuove previsioni per il futuro rivelano una crescita continua della rete mobile che dovrebbe raggiungere i 370 EB entro la fine del 2027.

Fredrik Jejdling, Executive Vice President e Head of Networks, Ericsson, afferma: “La comunicazione mobile ha avuto un impatto incredibile sulla società e sul business negli ultimi dieci anni. Quando guardiamo al 2027, le reti mobili saranno più che mai parte integrante del modo in cui interagiamo, viviamo e lavoriamo. Il nostro ultimo Ericsson Mobility Report mostra che il ritmo del cambiamento sta accelerando, con la tecnologia che gioca un ruolo cruciale”.

Federico Morgantini Editore