Sostenibile, semplice e sicura: ecco la smart home degli italiani

Gli italiani amano la smart home e, chi cambia, casa, tende a renderla sempre più intelligente. Ecco i dati di Doxa

Redazione
smart home

La pandemia ci ha senza dubbio fatto avvicinare sempre più alla tecnologie ma, pare, che oltre la metà degli italiani, circa il 54%, ha persino migliorato il proprio rapporto col mondo della tecnologia. A dirlo sono i dati di CasaDoxa 2022, Osservatorio sugli italiani e la casa” che ha cercato di inquadrate la situazione delle smart home nel Belpaese. La ricerca è stata presentata in occasione del quarto appuntamento di What’s Next, il percorso di incontri lanciato da Samsung Electronics Italia nel 2021.

Smart Home in Italia

Sono sempre più coloro che scelgono di portare le nuove tecnologie anche in casa per semplificare la vita della propria famiglia. Se si parla di smart home, oltre la metà degli intervistati da Doxa, dichiara di avere una buona conoscenza del tema (67%), un dato in aumento del 14% rispetto al 2019. In particolare, il 62% dichiara che, se dovesse cambiare casa, vorrebbe vivere in una casa connessa. Dato che aumenta notevolmente se si parla della Gen Z (58%) e i Millenials (56%).

Tra le principali motivazioni che spingono gli italiani verso una casa intelligente vi sono: il risparmio energetico e la sostenibilità, elementi ormai prioritari per il 70% degli intervistati, seguiti dalla semplificazione della vita e dei tanti impegni legati alla vita domestica e lavorativa, e la sicurezza.

Doxa ha anche realizzato una lista degli oggetti più desiderati. Si parte dalle luci, con un 54%, seguite dai condizionatori d’aria, con 52%, la lavatrice (49%) e le tende o le tapparelle (47%). A chiudere la top 5 c’è, invece, il robot per la pulizia con il 44%. Nella top 10 rientrano anche forno (43%), frigorifero (42%), lavastoviglie (42%) e piano cottura e asciugatrice (34%).

Federico Morgantini Editore