Microsoft lancia un tool AI che suggerisce il codice agli sviluppatori

Microsoft ha sviluppato un sistema di intelligenza artificiale che consiglia agli sviluppatori il giusto codice da utilizzare

Redazione

Microsoft ha annunciato di aver sviluppato un sistema di intelligenza artificiale in grado di consigliare agli sviluppatori il giusto codice da utilizzare proprio nel momento in cui lo stanno scrivendo.

Il colosso della tecnologia sta lavorando per semplificare il processo di programmazione e questo nuovo strumento potrebbe tanto mantenere soddisfatti i programmatori che già utilizzano gli strumenti dell’azienda ma anche attirarne di nuovi.

Il sistema, chiamato GitHub Copilot, si basa sul codice sorgente caricato sul servizio di code-sharing GitHub, acquisito da Microsoft nel 2018. Microsoft e GitHub lo hanno sviluppato con l’aiuto di OpenAI, una startup di ricerca sull’intelligenza artificiale che il colosso sostiene dal 2019.

Come riporta CNBC, sono decenni che i ricercatori di Microsoft e di altre istituzioni cercano di insegnare ai computer a scrivere codice. Il concetto deve ancora diventare mainstream, anche perché spesso i programmi che permettono di scrivere programmi non sono stati abbastanza versatili. Lo sforzo di GitHub Copilot è un tentativo di indiscusso pregio e si basa su un grande volume di codice scritto in molti linguaggi di programmazione e sulla vasta potenza di cloud computing di Azure.

Nat Friedman, CEO di GitHub, descrive GitHub Copilot come una versione virtuale di ciò che i creatori di software chiamano un programmatore di coppia: ossia quando due sviluppatori lavorano fianco a fianco in modo collaborativo sullo stesso progetto. Lo strumento esamina il codice e i commenti esistenti nel file corrente e la posizione del cursore e offre una o più righe da aggiungere. Man mano che i programmatori accettano o rifiutano suggerimenti, il modello apprende e diventa più sofisticato nel tempo.

Gli esempi sul sito Web del progetto includono la scrittura automatica del codice per importare i tweet, disegnare un grafico a dispersione o ottenere una valutazione Goodreads.

Programmare implica possedere un’idea su come fare qualcosa e poi implementarla, e GitHub Copilot è bravo nella seconda parte, ha affermato Greg Brockman, co-fondatore di OpenAI e chief technology officer.

“Non sarà necessario leggere la documentazione API di Twilio poiché il sistema l’ha già appresa”, ha detto. Brockman definisce questo sistema come programmazione dell’ultimo miglio e sostiene che ha un impatto misurabile e positivo sulla velocità.

Evita di dover esaminare tutta una serie di documentazione atta a implementare uno strumento capace di fare una cosa che so di essere in grado di fare, e questo è tremendamente positivo per la produttività”, ha detto il chief technology officer di Microsoft, Kevin Scott. “Non posso nemmeno dirti il ​​numero di ore che ho sprecato cercando di capire il modo giusto per fare una cosa relativamente semplice solo navigando nella complessità di questi strumenti“.

Lo sguardo è anche rivolto a chi non è ancora programmatore: “Potrebbe benissimo essere uno di quegli strumenti che rende la programmazione stessa più accessibile”, ha detto Scott.

GitHub Copilot supporta quasi tutti i linguaggi di programmazione, ma è stato progettato per funzionare al meglio con JavaScript, Python e TypeScript, ha affermato Friedman. Il sistema apparirà per la prima volta in Visual Studio Code di Microsoft, un prodotto open source gratuito, e Microsoft prevede di incorporarlo nel prodotto commerciale Visual Studio in futuro.