Lumi è il computer più veloce e green d’Europa

Lumi è il super-computer più veloce e sostenibile d’Europa nonché il terzo secondo la classifica globale

Redazione
lumi

Realizzato in Finlandia, Lumi è il nuovo computer più chiacchierato della storia. Secondo quanto riferito durante la presentazione della Commissione Europea, è infatti il computer, o forse meglio dire super-computer, più veloce d’Europa e il terzo a livello globale. A realizzare questa nuova tecnologica è stata l’impresa comune europea di calcolo ad alte prestazioni (EuroHPC JU) con sede in Finlandia.

Il nuovo computer Lumi

Il computer è in grado di eseguire più di 375 petaflop o più di 375 milioni di miliardi di calcoli al secondo. Ma Lumi, non solo offre una tecnologia innovativa ma è anche totalmente green. Il computer è, infatti, alimentato solo attraverso l’impiego di energia rinnovabile, utilizzando i sistemi di raffreddamento naturali e riutilizzando il calore di scarto per fornire fino al 20% del teleriscaldamento locale.
Questo gli ha permesso di guadagnarsi, anche, il titolo di dispositivo più ecologico d’Europa nonché il terzo più sostenibile a livello globale.

La giornata di oggi segna un passo importante per la trasformazione digitale e verde dell’Europa. LUMI è ora il supercomputer più veloce ed efficiente dal punto di vista energetico in Europa e uno dei più potenti al mondo. Grazie alla sua enorme capacità di calcolo, LUMI consentirà scoperte scientifiche, ad esempio, nella medicina e nella ricerca sul clima a un ritmo molto più rapido. Potrebbe essere nello sviluppo di vaccini, nella diagnosi di cancro o nella mitigazione degli effetti del cambiamento climatico. Questo è un ottimo esempio dell’enorme potenziale dell’intelligenza artificiale per migliorare le nostre vite” ha dichiarato Margrethe Vestager, Vicepresidente Esecutiva della Commissione Europea.

LUMI è un ecosistema per il calcolo ad alte prestazioni, l’intelligenza artificiale e la ricerca ad alta intensità di dati, che consente scoperte in diversi rami della ricerca accademica. Inoltre, un quinto della capacità di LUMI è destinato alle aziende che hanno l’opportunità di utilizzare metodi di calcolo ad alte prestazioni di prossima generazione e di dare vita a nuove competenze e innovazione” ha aggiunto Kimmo Koski, Managing Director CSC – IT Center for Science.

Federico Morgantini Editore