fbpx

Women in cyber, la borsa di studio per le donne del mondo tech

Talent Garden, Groupama Assicurazioni e Softlab lanciano Women in cyber, 10 borse di studio per il mondo tech

Redazione
cyber

Si chiama Women in Cyber ed è il progetto realizzato da Talent Garden, Groupama Assicurazioni e Softlab S.p.A che offre dieci borse di studio a donne disoccupate o inoccupate per aiutarle a intraprendere un percorso professionale nella  Cybersecurity.

Le quote rosa del settore cyber

L’aumentare degli attacchi informatici richiede sempre più nuove figure professionali in grado di proteggere i sistemi e di risolvere in caso di attacchi cyber. Secondo la stima dell’Agenzia Nazionale per la Cybersicurezza Nazionale, in Italia oggi servono oltre 100.000 esperti.

Per saperne di più: Sicurezza informatica: cos’è la cyber security e come metterla in atto

Le quote rosa in questo settore sono pochissime tanto che la percentuale si ferma al 24% a livello mondiale. Tra coloro che si sono distinte però c’è anche un buon 7% che hanno ottenuto il ruolo di Chief Technology Officer (contro il 2% di uomini), il 9% dei Vicepresidenti IT (contro il 5% degli uomini), e il 18% dei Direttori IT (vs 14%).

Il programma

Il percorso formativo, che avrà inizio il 5 giugno, consiste in una full immersion di 13 settimane, per acquisire conoscenze pratiche e teoriche attraverso demo, tech-case del mondo reale, video, infografiche, quiz e giochi. Grazie al contributo offerto da Groupama Assicurazioni e Softlab S.p.A., la partecipazione al corso sarà totalmente gratuita per le 10 candidate più meritevoli, alle quali le due aziende offriranno 10 borse di studio a copertura totale dei costi.

Il programma è strutturato in 12 moduli durante i quali verranno apprese nozioni di base su hardware, software e sistemi operativi; nozioni di base sulla rete e il modello OSI, nonché overview su profili di carriera; progettazione, configurazione e risoluzione di problemi di rete; gestione e monitoraggio di una rete in modo approfondito; implementazione di sistemi di protezione aziendale e ruoli nel settore; storia di famosi hacker, nonché i diversi tipi di malware che usano per attaccare le loro vittime; metodologie di difesa e costruzione di architetture di rete sicure; identificazione, recupero, indagine e convalida di prove digitaliin computer e altri dispositivi multimediali; metodi di analisi del malware come il reverse engineering; pratiche di difesa informatica, valutazione delle vulnerabilità, analisi forensi e processi di risposta agli incidenti e agli attacchi; trend analysis e come eseguirla; progettazione della sicurezza informatica, nonché valutazione e rilevazione di difetti di progettazione dei sistemi di sicurezza.

Le iscrizioni verranno aperte mercoledì 8 marzo, giorno della festa della donna. Una volta ricevute le application, le candidate selezionate saranno invitate a un colloquio tecnico e motivazionale per valutarne competenze e prospettive.

Siamo felici di tornare a lavorare a fianco di Groupama Assicurazioni e Softlab, partner con cui condividiamo l’attenzione ai valori di inclusione e innovazione, su una nuova iniziativa in grado di dare un’opportunità concreta a 10 donne senza occupazione per ricostruire una carriera di successo in uno dei settori più strategici. La cybersecurity è un campo in costante crescita e le donne sono ancora sottorappresentate nel settore. In questo contesto, diamo grande importanza allo sviluppo di nuove competenze necessarie a cogliere opportunità di lavoro in costante crescita, dal momento che sempre più organizzazioni hanno bisogno di specialisti in grado di proteggere i propri dati e sistemi informatici da minacce cyber“, ha dichiarato Giulia Amico di Meane, School Director di Talent Garden.

Federico Morgantini Editore

Iscriviti alla newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.