Le professioni digitali del 2023

Nuovo anno nuove professioni. Ecco le quattro del mondo digital secondo le ultime analisi dell’agenzia Caffeina

Redazione
professioni

Anno nuovo, professioni nuove. Ma quali saranno quelle del 2023 in ambito tecnologico? A inquadrarle è stata la Digital Native Agency Caffeina.

Le professioni del 2023

Secondo Caffeina saranno quattro le professioni digital per il 2023.
La prima è il CRM ed eCommerce manager. Questa figura è in costante aumento vista anche l’importanza sempre maggiore che sta assumendo la customer experience anche nel processo di acquisto. Risulta quindi fondamentale avere profili ad hoc che si occupino di ottimizzare queste traiettorie, definite “journey”, concentrandosi su canali, store ed engagement dei consumatori, con un occhio alla Generazione Z.

Al secondo posto ecco il People Manager, una sorta di HR 2.0. Secondo recenti analisi di LinkedIn, infatti, i candidati cercano notizie sulla reputazione dell’azienda prima di inviare il proprio curriculum e, circa il 70% di loro, non lavorerebbe per aziende con una cattiva reputazione. Il People Manager, dunque, deve occuparsi dell’Employer Branding dell’azienda.

In un momento di costante crescita di attacchi alla sicurezza informatica, continua a crescere la richiesta di Cybersecurity Manager dedicati a proteggere i dati sensibili delle aziende.

Infine, il trend del 2023 sarà il Metaverso e, quindi, diventerà fondamentale per le aziende fornirsi di un Metaverse Consultant in grado di interpretare le ultime tendenze per poter cogliere al volo le opportunità del nuovo mondo virtuale.

“In questo contesto magmatico, vincono le grandi skill tecniche unite a un approccio multidisciplinare e a una mentalità aperta alla sperimentazione. Profili tecnici, ingegneristici e di design sono avvantaggiati in queste sfide, ma nel lungo periodo vince il talento O-shaped, che combina la tecnicalità con empatia e visione”, ha commentato Henry Sichel, General Manager di Caffeina.

Federico Morgantini Editore