Nel Metaverso arriva il videogame sociale in difesa delle donne

In occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne arriva Myth to Metaverse, il videogame nel Metaverso

Redazione
metaverso

Il Metaverso diventa anche un luogo di denuncia sociale con il nuovo videogameMyth to Metaverse‘ creato dall’associazione ‘Fare x Bene‘ insieme a esperti di gaming e un team di voxel artist all’interno di ‘The Sandbox” in occasione della ‘Giornata internazionale per l’abolizione della violenza sulle donne‘.

Il nuovo videogame nel Metaverso

Il gioco si svolgerà in un museo virtuale all’interno del quale sono state collocate diverse opere monumentali come Il Ratto di Persefone, Apollo, Dafne, Perseo e Medusa e altre opere riprodotte in voxel. Tutte hanno in comune l’essere la rappresentazione di storie di violenza sulle donne. L’obiettivo del gioco nel Metaverso è quello di porre in evidenza che, nonostante gli stereotipi del mito greco siano, ancora oggi presenti nella società si possono combattere anche attraverso la tecnologia.

Come riporta Ansa, la testimonial e protagonista del gioco l’avatar di Valentina Pitzalis, sopravvissuta a un femminicidio nel 2017 e diventata simbolo della lotta alla violenza di genere che, insieme agli avatar dei peer educator di Ape22 formati dalla Onlus nelle scuole di tutta Italia, accompagnerà gli utenti alla scoperta del gioco.

Il videogame nel Metaverso si potrà provare dal 25 al 27 novembre in concomitanza con la Milano Games Week, presso il Spazio Lenovo nell’ambito del salone del gaming.

“Intendiamo sensibilizzare opinione pubblica e aziende sull’importanza di approcciarsi ai nuovi mondi virtuali per coinvolgere le nuove generazioni su tutte le tematiche che hanno a che fare con pregiudizi, stereotipi e, più in generale, con un uso più consapevole e socialmente corretto delle nuove tecnologie e dei canali digitali”, ha commentato la direttrice di ‘Fare x Bene’ Giusy Laganà.

Federico Morgantini Editore