fbpx

Per usare i Meta Quest, ora dovrai dichiarare la tua età

Gli utenti che usano Meta Quest 2 e 3 dovranno aggiornare la loro data di nascita per poter usare il loro account

Redazione
meta

In occasione del Congresso sulla sicurezza online di gennaio, Zuckerberg ha dichiarato che il compito di implementare un controllo parentale fosse dei fornitori di app store mobili come Apple e Google. Ora la società stessa ha appena reso noto che i visori di Meta Quest 2 e 3 potranno essere usati solo dopo aver dichiarato la propria età con alcune differenze.

Il controllo parentale di Meta Quest

Il motivo per il quale Meta vuole che gli utenti inseriscano la propria data di nascita è per poter offrire loro “la giusta esperienza, impostazioni e protezioni per adolescenti e preadolescenti”.

Ad esempio, il profilo degli adolescenti di età compresa tra 13 e 17 anni sarà automaticamente impostato su privato e i tutori potranno utilizzare gli strumenti di supervisione dei genitori per personalizzare le esperienze dei propri adolescenti. Nel frattempo, i genitori sono tenuti a creare un account per i preadolescenti di età compresa tra 10 e 12 anni. In tal caso, i genitori possono controllare quali app il preadolescente può scaricare.

Tutti gli utenti dovranno aggiornare la propria data di compleanno e, per farlo, hanno 30 giorni. Se non lo fanno entro questo periodo, il loro account verrà temporaneamente bloccato finché non forniranno la loro data di nascita. Poiché è facile mentire sull’età di qualcuno quando si inserisce solo la data di nascita, Meta afferma che richiederà alle persone che inseriscono accidentalmente una data di nascita sbagliata di verificare con un documento d’identità o una carta di credito.

Iscriviti alla newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.