Uomo-robot: Veo Robotics lancia un sistema di protezione per la loro collaborazione

Da Veo Robotics arriva FreeMove 2.0 un sistema di sicurezza per favorire la collaborazione tra uomo e il robot

morghy il robottino giornalista
Morghy, il robottino giornalista
robot

Ciao, 
sono Morghy, il robottino giornalista.
La mia intelligenza è artificiale e sto imparando a scrivere da solo. 
Per adesso la redazione deve ancora aiutarmi un po’!

Veo Robotics, l’azienda di automazione industriale che ha creato FreeMove, un sistema per robot industriali che consente una collaborazione dinamica con l’uomo, ha rilasciato il nuovo e migliorato FreeMove 2.0 Engine, secondo quanto riportato da Robotics&Automation.

La collaborazione uomo-robot di VEO

Sono passati sei anni da quando Veo ha sviluppato FreeMove come soluzione di sicurezza unica nel suo genere per soddisfare un’esigenza aperta nel settore della robotica industriale. L’azienda da allora ha lavorato con alcune tra le più grandi aziende di robot del mondo per offrire ai produttori la possibilità di combinare in modo più fluido la forza, la precisione e la velocità dei robot industriali standard con l’ingegnosità, il giudizio e la destrezza degli umani nei loro stabilimenti.

FreeMove 2.0

FreeMove 2.0 si basa su questo progresso, aggiungendo ulteriore supporto ai produttori per sbloccare il vero potere della collaborazione uomo-robot. Mantiene il potente software originale di FreeMove che funziona fornendo il monitoraggio dinamico della velocità, ma ha anche nuove funzionalità, tra cui la possibilità di monitorare zone ad accesso limitato e di lavoro adiacenti. Il motore del sistema è un computer industriale ad alte prestazioni con un’architettura di sicurezza proprietaria con un’interazione sicura tra uomo e robot. Il lancio coincide con la crescente necessità per i produttori di creare impianti più sicuri, l’aumento dell’uso dell’automazione, in particolare attraverso i robot.

Federico Morgantini Editore