La situazione del 5G in Italia secondo i dati Accenture

Il futuro roseo (ma ancora apparentemente lontano) del 5G in Italia secondo i dati di Accenture

Redazione
Tecnologia 5G

Il 5G è il presente e il futuro delle aziende. A confermarlo sono anche i dati di Accenture secondo i quali, in Italia, le aziende che hanno investito nella tecnologia 5G registreranno entro il 2023 una crescita dei ricavi fino a 6 volte superiore rispetto a quelle che non hanno implementato una strategia comparabile.

Il 5G in Italia

Nonostante queste premesse, sono ancora poche le aziende che hanno implementato il 5G in Italia. Secondo i dati di parla meno del 25%. I motivi sembrano essere soprattutto:

-Il 77% del campione dichiara di non possedere internamente le competenze necessarie ad abilitare le soluzioni 5G;

-Il 67% indica la cybersecurity come una preoccupazione significativa;

-Il 63% vede delle problematicità nell’integrazione con le tecnologie e i sistemi legacy;

-Il 61% ritiene di doversi confrontare con attori dell’ecosistema 5G ancora non del tutto maturi;

-Il 57% afferma di avere difficoltà a reperire le risorse da investire per il 5G.

Circa l’80% delle aziende, però, è consapevole dei benefici che la tecnologia potrebbe all’azienda tanto che la maggior parte di esse prevede di aumentare nei prossimi anni il budget legato alle soluzioni legate alla tecnologia di quinta generazione, dal 3% fino al 10%.

Leggi anche: 5G: cos’è la tecnologia di telefonia mobile di quinta generazione

Secondo le nostre ricerche il 5G potrebbe apportare, direttamente e indirettamente, fino a circa 96 miliardi di euro al PIL italiano entro il 2025. Ciò a patto che le aziende accelerino i percorsi già avviati di trasformazione digitale, basata sulla costruzione di modelli Cloud-First, e che i nuovi ecosistemi di provider che verranno a crearsi vengano coordinati da un orchestratore. Un ruolo a cui potrebbero ambire proprio le Telco. Si tratta di un passaggio cruciale per l’economia del Paese: il 5G non solo favorisce la crescita dei margini, ma aumenta anche la produttività operativa, la sicurezza e la governance dei dati. È parte fondamentale del percorso di innovazione che le nostre aziende sono chiamate a operare per restare competitive sul mercato a livello globale”, ha dichiarato Paolo Baile, Communications & Media Lead for Strategy and Consulting di Accenture.

Federico Morgantini Editore