Tre libri tech da leggere sotto l’ombrellone

Robot, Growth hacking e Brand Journalism, ecco tre letture tech per l’estate firmate dagli esperti del settore

Arianna De Felice
tech

Se durante l’anno si è sempre intenti a correre e non si ha mai il tempo di rilassarsi a leggere un buon libro, l’estate è il momento giusto per farlo. Ecco quindi tre libri tech, tra le più recenti uscite e alcuni evergreen, da non perdere.

L’impresa come media di Cristina Maccarrone

L’impresa come media. Brand journalism: tecniche giornalistiche per raccontare la tua azienda è uno dei titoli più recenti pubblicati dalla giornalista Cristina Maccarrone insieme a Roberto Zarriello.
Uscito nei primissimi giorni di gennaio 2022, il volume cerca di spiegare che il brand journalism è giornalismo e, in quanto tale, deve sottostare ai principi etici del giornalismo. Diventa quindi fondamentale per un’azienda rivolgersi a dei professionisti per realizzare un brand magazine di livello e in grado di valorizzare il marchio attraverso notizie, interviste, storytelling e reportage.
Insieme ai due autori, il libro vanta anche la partecipazioni di altri esperti del settore come: Alessandra Boiardi, Claudia Cichetti, Damiano Crognali, Francesco Di Costanzo, Riccardo Esposito.

Libri tech “evergreen”

Seppur più datati rispetto al primo, questi due titoli risultano, ancora oggi due must da leggere per chi si appresta a lavorare nel settore tech.

Growth hacking. Il mestiere di chi fa crescere il business, scritto da Stefano Pisoni, Gaetano Romeo nel 2021 è un ottimo insegnamento per chi vuole conoscere tutti i segreti dei growth-hacking dai modelli concettuali agli strumenti operativi, dai tool informatici alle metriche. Al suo interno, oltre alla teoria, vi sono, infatti, anche racconti di numerosi casi di successo per capire come applicarlo al meglio.

Infine, andando ancora indietro nel tempo, ecco il libro Giornalisti Robot: L’Intelligenza Artificiale in Redazione. Prove Tecniche Di News Revolution, scritto da Aldo Fontanarosa alla fine del 2020. Seppur ormai datato, questo libro sembra quasi aver anticipato quello che ora è la realtà per molte redazioni giornalistiche nonché il prossimo futuro: lavorare al fianco dei robot anche nelle redazioni riuscendo a realizzare più articoli in minor tempo senza però perdere di qualità.

Federico Morgantini Editore