Dagli orologi fino all’alta gioielleria: Bulgari entra nel mondo NFT

Dopo la collezione ispirata all’orologio Octo Finissimo Ultra, Bulgari al fianco di Temera, Luxochain e Polygon, lancia i gioielli NFT

Redazione
Gioielli Bulgari NFT

Il mondo della tecnologia NFT sta diventando sempre più interessante anche per il mercato del lusso. Dopo Gucci che ha già lanciato numerose collezioni, ecco che anche Bulgari entra nel mondo dei non-fungible token al fianco di Temera, Polygon e Luxochain. Un primo progetto, in realtà, è già stato presentato poco tempo fa e riguarda una collezione in edizione limitata di 10 opere d’arte NFT ispirate all’orologio Octo Finissimo Ultra. Ora la Maison lancia anche i gioielli NFT.

Bulgari e gli NFT

Durante il suo ultimo evento parigino, Bulgari ha presentato Beyond Wonder, il suo primo gioiello NFT. Come si legge nella nota ufficiale “Questo gioiello è un’opera senza precedenti e può essere considerato l’inequivocabile testamento dell’approccio pionieristico della maison romana, che fa da apripista nel settore, sempre mossa da un infaticabile spirito di ricerca dell’innovazione, costantemente presente nel suo dna”. Insieme a Beyond Wonder sono state presentate due vere e proprie opere d’arte NFT abbinate alle due creazioni di alta gioielleria e che sarà possibile acquistare esclusivamente in abbinamento con esse: le collane Ruby Metamorphosis ed Emerald Glory. I due “digital twin”, si fa presente, non sono le repliche delle collane da indossare su Metaverse; al contrario, si tratta di opere d’arte digitali ispirate alle collane.

Gli NFT sono coniati da Luxochain, con il supporto di Polygon Studios, e sono accessibili grazie a un’esperienza digitale creata da Temera. I dati sono stati memorizzati sulla blockchain Aura e sulla blockchain Polygon.

Lanciare un secondo progetto nel settore NFT, dopo Octo Finissimo, è un grande onore per noi di Temera. In questo caso, il concetto di Digital Twin ci rende ancora più orgogliosi, perché si avvicina molto a quello che è il nostro obiettivo principale: la serializzazione e la tracciabilità del prodotto anche nella sua vita interamente digitale. Bulgari ci ha dato l’opportunità di iniziare questo percorso insieme, guidandoci in un cammino innovativo unico nel settore dell’alta gioielleria” ha commentato Guido Mengoni, CMO di Temera, come riporta The Cryptonomist.

Federico Morgantini Editore