Nasce il Metaverse Standards Forum

Numerose industrie, dal tech fino a IKEA, lanciano il Metaverse Standards Forums per un Metaverso più aperto

Arianna De Felice
Metaverse standards forum

Il Metaverso, ormai lo sappiamo, è sempre più popolato da brand e persone, dai VIP ai comuni mortali, fino alle aziende. Proprio da questo crescente interesse per il mondo virtuale, nasce la necessità di avere uno standard condiviso evitando così di rischiare di dover, più avanti, fare i conti con problemi di frammentazione tra piattaforme, hardware e software. É così che nasce il Metaverse Standards Forums.

Il Metaverse Standards Forum

“Il metaverso riunirà diverse tecnologie, che richiedono una costellazione di standard di interoperabilità, creati e mantenuti da molte organizzazioni di standardizzazione”, ha affermato Neil Trevett, presidente di Khronos. “Il Metaverse Standards Forum è un luogo unico per il coordinamento tra le organizzazioni di standardizzazione e l’industria, con la missione di promuovere la standardizzazione pragmatica e tempestiva che sarà essenziale per un metaverso aperto e inclusivo“.

Il Metaverse Standards Forum è aperto ad aziende, organizzazioni di standardizzazione o università in maniera gratuita e semplicemente firmando un accordo di partecipazione. Numerose sono le realtà che vi hanno già preso parte tra le quali: 0xSenses, Academy Software Foundation, Adobe, Alibaba, Autodesk, Avataar, Blackshark.ai, CalConnect, Cesium, Daly Realism, Disguise, Enosema Foundation, Epic Games, Express Language Foundation, Huawei, IKEA, John Peddie Research , Khronos, Lamina1, Maxon, Meta, Microsoft, NVIDIA, OpenAR Cloud, the Open Geospatial Consortium, Otoy, Perey Research and Consulting, Qualcomm Technologies, Ribose, Sony Interactive Entertainment, Spatial Web Foundation, Unity, VerseMaker, Wayfair, the Web3D Consortium , il World Wide Web Consortium e la XR Association (XRA).

Le attività previste saranno dirette dalle esigenze e dagli interessi dei suoi membri e potrebbero riguardare: risorse 3D e rendering, interfaccia umana e paradigmi di interazione come AR e VR, contenuti creati dagli utenti, avatar, gestione dell’identità, privacy e transazioni finanziarie. Le prime riunioni avverano già a partire dal mese di luglio 2022.

Federico Morgantini Editore