Apple introduce novità importanti legate alla privacy: i dettagli

Redazione
Apple

Apple introdurrà novità legate alla privacy, a FaceTime e alla possibilità di controllare i suoi dispositivi. iCloud guadagna nuove funzioni e prende il nome di iCloud+.


Apple ha dichiarato che offrirà la possibilità di archiviare le carte d’identità rilasciate dallo stato digitalmente su iPhone e ha aggiunto la protezione della privacy degli utenti al servizio di archiviazione iCloud e sulle app di posta elettronica, come riporta Reuters.

Il colosso di Cupertino ha anche aggiornato alla sua app di chat video FaceTime, aggiungendo la possibilità di pianificare chiamate con più partecipanti e rendendo il software compatibile con i dispositivi Android e Windows.

La mossa, che mette Apple in concorrenza più diretta con aziende come Zoom, che ha guadagnato importanza durante la pandemia ed è ancora utilizzata, è stata il primo annuncio importante durante l’annuale di Apple incontro di Apple con gli sviluppatori di software.

L’azienda ha affermato che gli utenti saranno in grado di scansionare le carte d’identità emesse negli Stati Uniti e le carte saranno crittografate nel portafoglio digitale dell’utente, dove la società attualmente offre la possibilità di conservare carte di credito e carte di transito in alcune città degli Stati Uniti. Apple sta inoltre lavorando con la US Transportation Security Administration per accettare gli ID digitali negli aeroporti.

Apple ha cambiato il nome del suo servizio di archiviazione iCloud a pagamento in iCloud+ e ha aggiunto funzionalità per la privacy. Uno di questi ha la particolarità di oscurare l’identità di un utente e il comportamento di navigazione sia da Apple che dagli inserzionisti. Un’altra funzionalità consente agli utenti di nascondere il proprio indirizzo e-mail durante la compilazione di moduli online. Apple ha affermato che i prezzi di iCloud non cambieranno nonostante le nuove funzionalità.

Sempre sul fronte della privacy, l’azienda ha affermato che sta aggiornando le sue app di posta elettronica per bloccare i mittenti utilizzando tracker rilevato quando viene aperta un’e-mail. La società ha anche introdotto un nuovo modo per localizzare dove le app di servizi di terze parti inviano dati e ha affermato che il suo assistente vocale Siri non avrà più bisogno di connettersi ai server Apple per rispondere ad alcune richieste.

Apple ha affermato che consentirà agli utenti di controllare altri dispositivi Apple come iPad da computer Mac e laptop. Ha annunciato altri miglioramenti del software per semplificare il lavoro su tutti i suoi dispositivi. Queste funzionalità, come molte altre funzionalità di punta di Apple, non funzioneranno con dispositivi di terze parti.

Il colosso di Cupertino ha introdotto quelli che chiama eventi in-app, un modo per gli sviluppatori di ospitare eventi dal vivo all’interno delle app e avere quegli eventi presenti in tempo reale nell’App Store. La mossa potrebbe intensificare la concorrenza con Facebook, che ha dichiarato di voler lanciare un’attività di eventi online che gratuita fino al 2023 e successivamente addebiterà commissioni inferiori alle commissioni del 30% di Apple per l’App Store. 

L’Apple Worldwide Developers Conference, che si tiene online per il secondo anno a causa della pandemia, attira in genere migliaia di sviluppatori di app, molti dei quali sperano che l’azienda ascolterà le loro preoccupazioni.

Il controllo di Apple su quali app arrivano sulla sua piattaforma di app e le sue commissioni dal 15% al ​​30% sulle vendite digitali sono stati oggetto di controllo normativo e sono stati al centro di una causa antitrust intentata dal creatore di “Fortnite” Epic Games.