Il mercato italiano delle auto elettriche

Il mercato delle auto elettriche italiane corre veloce segnando, nel 2021, una crescita del 128,2% secondo i dati del report di Repower

Redazione
auto elettriche

L’Italia non accenna a rallentare nel mercato delle auto elettriche che, per il secondo anno di seguito, segnano una crescita. Se nel 2021 le vetture tradizionali crollano con un segno meno a doppia cifra, infatti, le auto elettriche sono arrivate a + 128,2%. A dirlo sono i dati della ricerca di Repower.

Le auto elettriche in Italia

La fotografia scattata dalla 6° edizione del White Paper Repower “La mobilità sostenibile e i veicoli elettrici” evidenzia quindi un mercato in netta crescita sul quale moltissimi brand stanno puntando.

L’aumento delle immatricolazioni comprende sia le BEV, ovvero full electric sia PHEV ovvero plug in hybrid. Le BEV (Battery electric vehicle) con 67.542 unità immatricolate nel 2021 sono più che raddoppiate (+107% nel 2021, rispetto alle 32.500 unità immatricolate nel 2020). Per quanto riguarda le PHEV (Plug-in Hybrid Electric Vehicle) con 69.312 unità immatricolate, raggiungono una crescita del +152,7%, rispetto alle 27.433 unità del 2020. Di pari passo alla crescita dei veicoli elettrici vanno le stazioni di ricarica: al 31 dicembre 2021 in Italia si contavano 13.233 infrastrutture tra stazioni e colonnine, con un aumento rispetto al 2020 del +36% (+3.514).

Nonostante questi notevoli aumenti però, l’Italia resta al sesto posto in Europa con 1,14 veicoli full electric ogni 1000 abitanti.

Se si parla di due ruote, invece, l’Italia è il primo Paese per numero di biciclette esportate in Europa, con il mondo e-bike che vede le vendite degli ultimi cinque anni quintuplicate: nel 2020 sono stati venduti oltre 280.000 pezzi, record per unità vendute, pari a un +44% sul 2019, il 14% del totale immesso sul mercato italiano. Trend che viene confermato anche nel mercato dei cargo bike a pedalata assistita che ha registrato nel 2021 una crescita del 66% a livello europeo. La bicicletta, infatti, è stata un’alleata importante anche durante i mesi della pandemia per mantenere il distanziamento sociale. Scelta da molti, la bici diventa un mezzo fondamentale sia quando si parla di città sia quando si parla di mercato edile che potrebbe rendere obbligatorio il parcheggio delle bicilette presso gli edifici residenziali e non.

Federico Morgantini Editore