Startup, torna l’European Startup Prize for Mobility

C’è tempo fino al 30 novembre per candidarsi alla quarta edizione dell’ESP legato ai progetti di mobilità

Redazione

Fungere da ulteriore motore per la nascita e lo sviluppo di soluzioni di mobilità pubblico-private, intelligenti e sostenibili, in tutto il vecchio Continente. Questo il principale obiettivo della quarta edizione dell’European Startup Prize for Mobility, il programma di accelerazione e di investimento ideato in seno all’Unione Europea e rivolto a tutte le startup che si occupano di mobilità sostenibile.

Negli ultimi anni sono state oltre 600 le realtà che hanno preso parte alla call. C’è tempo fino al 30 novembre per poter presentare la propria candidatura sul sito ufficiale dell’iniziativa. A febbraio 2022, invece, la giuria selezionerà 50 startup che potranno procedere con lo step successivo. A marzo 2022 le 10 startup vincitrici dell’EUSP e quelle che si aggiudicheranno i premi speciali saranno svelati sul sito web del programma, e contattate direttamente dagli organizzatori.

Sono nove i criteri chiave di selezione per l’EU Startup Prize: innovazione, mercato, esecuzione, team, clima, impatto ambientale, accessibilità e inclusione sociale, inclusione territoriale, scalabilità europea. A valutare le realtà ci penseranno 50 esperti indipendenti, che coprono ogni settore della mobilità intelligente e sostenibile, reclutati dall’EUSP e dai co-fondatori per esaminare tutte le domande singolarmente.

Leggi anche: Startup, al via l’edizione 2021 di Impact Hub Acceleration

La cerimonia di premiazione è prevista per il 28 marzo 2022, mentre dal successivo mese di aprile e per i sei mesi che verranno, le startup saranno coinvolte nell’implementazione del programma di accelerazione.

Le startup aderenti al progetto potranno prendere parte a diverse iniziative, tra cui: Demo Day, una giornata in cui presentare soluzioni e prodotti a oltre 150 investitori europei pubblici e privati, Pitch Day della Banca Europea degli Investimenti, occasione in cui avranno la possibilità di essere esaminate e invitate a un comitato di investimento dedicato, e Pitch Day di EIT InnoEnergy, dove le startup vincitrici avranno la possibilità di essere esaminate dal comitato specifico InnoEnergy.

Le 4 startup ritenute più in linea con la mission della call, inoltre, riceveranno un mentoring su misura dal Boston Consulting Group. Un coinvolgimento a 360 gradi per consentire di poter fare rete con organizzazioni comunitarie e fruire di una maggiore visibilità.

Federico Morgantini Editore