Fintech: 3 tendenze nei servizi bancari e d’investimento

Banche e società di investimento spenderanno 623 miliardi di dollari in prodotti e servizi tecnologici nel 2022

Redazione
Fintech

Le tre tendenze Fintech che stanno prendendo piede nei servizi bancari e di investimento nel 2022 sono: l’Intelligenza Artificiale Generativa (evoluzione dell’IA che apprende gli artefatti dai dati e genera nuove creazioni innovative che sono simili all’originale ma non le ripetono); i sistemi automatici; la tecnologia per la protezione dei dati Privacy-Enhancing Computation (PEC). Ad affermarlo è Gartner che sottolinea come queste tendenze continueranno a crescere nei prossimi due o tre anni, contribuendo a crescita e trasformazione delle organizzazioni di servizi finanziari. Le tre tecnologie emergenti identificate da Gartner contribuiscono collettivamente agli obiettivi di gestire, far crescere e trasformare un’azienda.

“Sebbene la crescita sia la priorità assoluta, la necessità di gestire il rischio, ottimizzare i costi e aumentare l’efficienza richiede anche nuove innovazioni tecnologiche”, ha affermato Moutusi Sau , VP Analyst di Gartner.

Crescono gli investimenti nel Fintech

Si prevede che la spesa IT delle società di servizi bancari e di investimento crescerà del 6,1% nel 2022 arrivando a 623 miliardi di dollari in tutto il mondo. La più grande categoria di spesa è quella dei servizi IT, che include consulenza e servizi gestiti e rappresenta il 42% della spesa IT totale nel settore corrispondente a 264 miliardi di dollari. La categoria in più rapida crescita è il software, con una spesa prevista in aumento dell’11,5% pari a 149 miliardi di dollari.

Federico Morgantini Editore