Google e intelligenza artificiale: le ultime novità

Google ha presentato tre progressi fatti nel campo dell’intelligenza artificiale dalla salute al clima dalla creatività all’inclusione

Redazione
Intelligenza Artificiale

Da sempre Google lavora a nuovi progressi nel mercato dell’intelligenza artificiale e, proprio pochi giorni fa, ha presentato le sue ultime novità.

L’intelligenza artificiale di Google

Oggi siamo entusiasti dei recenti progressi nell’IA che Google sta guidando, non solo dal punto di vista tecnico, ma anche nell’implementazione responsabile di modi che aiutano le persone in tutto il mondo. Siamo consapevoli delle sfide e dei rischi che l’IA pone in quanto tecnologia emergente. Siamo stati la prima grande azienda a rilasciare e rendere operativi una serie di principi di intelligenza artificiale e seguirli ci ha permesso di concentrarci sul fare rapidi progressi sulle tecnologie che possono essere utili a tutti. Il corretto funzionamento dell’IA deve essere uno sforzo collettivo, che coinvolge non solo i ricercatori, ma anche esperti di dominio, sviluppatori, membri della comunità, aziende, governi e cittadini. Sono felice di annunciare tre aree di trasformazione dell’IA oggi: primo, utilizzare l’IA per rendere la tecnologia accessibile in molte più lingue. In secondo luogo, esplorare come l’IA potrebbe rafforzare la creatività. E terzo, in AI for Social Good, non poteva mancare l’adattamento climatico“, ha commentato Jeff Dean Google Senior Fellow e SVP, Google Research.

L’intelligenza artificiale di Google, dunque, sarà in grado di supportare le oltre 1.000 lingue parlate portando, così, a una maggiore inclusione nel mondo. 1.000 Languages ​​Initiative, questo il nome del progetto di Big G che vede al centro un modello vocale universale. Al momento il catalogo di idiomi utilizzabili (nel riconoscimento vocale e sulla tastiera) è a quota 400.

La seconda novità dell’AI di Google riguarda la creatività. Nello specifico, si tratta della capacità di Big G di generare non solo dei video ma anche dei modelli 3D partendo da un testo scritto o anche solo dalla propria voce.

Per saperne di più: Intelligenza Artificiale, cos’è e come funziona. Tutto sulla AI

In ultimo, ma non certo per importanza, l’intelligenza artificiale può aiutare a combattere le sfide per la salute e ad affrontare i cambiamenti climatici.
Per quanto riguarda i cambiamenti climatici, le piattaforme AI di Google, sono in grado di monitorare le immagini satellitari e identificare in tempo reale gli incendi, aiutando così a capire come si evolveranno e diffonderanno. Questo sistema di rilevamento è stato lanciato negli Stati Uniti, in Canada, in Messico lo scorso luglio e, da allora fino a oggi, sono stati rilevati 30 incendi. Allo stesso modo Google può aiutare a monitorare anche le inondazioni. In merito al settore sanitario, invece, l’intelligenza artificiale sta contribuendo a fornire un accesso sempre maggiore all’assistenza sanitaria nelle regioni con risorse insufficienti.

Federico Morgantini Editore