Microsoft: ecco le prime immagini ISO di Windows 11

Microsoft ha rilasciato le prime immagini di Windows 11 per consentire agli utenti di eseguire un’installazione pulita del sistema operativo

Redazione
Microsoft

Microsoft ha rilasciato le prime immagini di Windows 11 per consentire agli utenti di eseguire un’installazione pulita del sistema operativo. Fino a ora, per provare il nuovo sistema operativo, era necessario scaricare l’ultima versione di Windows 10 disponibile e quindi eseguire l’aggiornamento da essa a Windows 11.

Il rilascio delle immagini ISO del nuovo OS ha segnato una nuova pietra miliare nello sviluppo di Windows 11. Ricordiamo che Microsoft sta preparando un lancio pubblico del sistema operativo entro la fine di quest’anno. Tuttavia, rimangono ancora alcune domande, la principale delle quali è se il supporto promesso per le applicazioni Android verrà aggiunto prima del rilascio di Windows 11.

Le build di anteprima di Windows 11 sono ora disponibili sia nel canale per sviluppatori (le versioni più grezze) che nel canale beta (versioni più stabili) e sono per lo più aggiornamenti cumulativi. L’attenzione è ora sul pre-lancio, quindi Microsoft non aggiunge molte nuove funzionalità agli assembly, ma principalmente migliora quelle esistenti. Le versioni settimanali mirano a correggere i bug e migliorare la stabilità di Windows 11.

Gli utenti che desiderano scaricare un’immagine di Windows 11 possono accedere alla pagina Download Insider e selezionare l’immagine ISO desiderata per un’installazione pulita del sistema operativo.

Windows 11

Microsoft ha reso più difficile cambiare il browser predefinito in Windows 11. Inoltre, alcuni nuovi componenti del sistema operativo ignorano semplicemente questa impostazione. Ovviamente, questo viene fatto per promuovere il browser Edge proprietario; ma gli sviluppatori di altri browser, come Firefox e Opera, hanno espresso le loro preoccupazioni su questo problema.

Come con Windows 10 è possibile impostare il browser predefinito in Windows 11 la prima volta che si apre un nuovo browser. Tuttavia, questo è ora l’unico modo per cambiare facilmente il browser predefinito. Se l’opzione “usa sempre questa applicazione” non è stata selezionata al primo avvio del browser, non verrà utilizzato per impostazione predefinita.

In Windows 11, le applicazioni predefinite vengono selezionate tramite lo strumento Opzioni e la sezione Applicazioni predefinite. Tuttavia, non è tutto così semplice. Il punto è che l’utente ora deve selezionare un’applicazione per ogni tipo di file o collegamento. Pertanto, se l’utente desidera passare da Edge a Chrome, dovrà installare manualmente uno per uno per HTM, HTML, PDF, SHTML, SVG, WEBP, XHT, XHTML, FTP, HTTP e HTTPS. Questo è significativamente più complesso rispetto alla modifica del browser predefinito in Windows 10.

Federico Morgantini Editore