Ci siamo, i bitcoin diventano ufficialmente una moneta legale in El Salvador

El Salvador ha approvato una legge per creare un fondo da 150 milioni di dollari per facilitare le conversioni da bitcoin a dollari USA

Redazione
criptovalute, bitcoin

Il Congresso di El Salvador ha approvato una legge per creare un fondo da 150 milioni di dollari per facilitare le conversioni da bitcoin a dollari statunitensi in vista della prevista adozione della criptovaluta come moneta a corso legale da parte del paese centroamericano, prevista per la prossima settimana.

Con 64 voti a favore e 14 contrari, il Congresso ha approvato il fondo mentre El Salvador, che già utilizza il dollaro USA, si prepara ad adottare ufficialmente bitcoin il 7 settembre, come riporta Reuters.

Il Paese centroamericano sarà il primo al mondo a utilizzare la criptovaluta come moneta a corso legale.

I soldi per il nuovo fondo verranno reindirizzati dall’attuale bilancio del ministero delle finanze e amministrati dalla banca statale per lo sviluppo di El Salvador, hanno affermato i legislatori.

“Lo scopo di questa legge è sostenere finanziariamente le alternative che lo Stato fornisce, fatte salve le iniziative private, che consentono all’utente di effettuare la convertibilità automatica e istantanea del bitcoin al dollaro degli Stati Uniti”, si legge in un documento del Congresso.

Secondo il presidente Nayib Bukele, che ha annunciato l’iniziativa a giugno, almeno 200 bancomat e 50 centri di consulenza dell’app di portafoglio digitale del governo “Chivo” vengono installati in diverse parti del Paese, dove gli utenti possono depositare e prelevare denaro senza pagare commissioni.

Per quanto riguarda l’Italia, nel 2021 Milano è l’unico paese in Italia con oltre 10 ATM per Bitcoin, con la maggior parte di queste installazioni nel nord del paese. Esse sono diverse dai tradizionali bancomat in quanto non si collegano a un conto bancario ma collegano gli utenti a un portafoglio o scambio Bitcoin. In questo modo, possono convertire denaro fisico in valuta digitale. 

Bitcoin valeva oltre 60.000 dollari statunitensi sia a febbraio 2021 che ad aprile 2021 a causa di eventi che hanno coinvolto rispettivamente Tesla e Coinbase. L’annuncio di Tesla di aver acquisito la moneta digitale per un valore di 1,5 miliardi di dollari USA e l’IPO del più grande exchange di criptovalute degli Stati Uniti hanno suscitato interesse di massa. La criptovaluta più conosciuta al mondo, tuttavia, ha subito una notevole correzione ad aprile dopo le speculazioni sulla regolamentazione del governo. Un altro motivo, secondo gli esperti, è stato un blackout elettrico nella regione dello Xinjiang in Cina. Questo sviluppo inaspettato ha portato a un calo dell’hashrate di Bitcoin.

Federico Morgantini Editore