Toyota punta sull’idrogeno: il nuovo motore sarà testato in gara

Redazione
Toyota

Il nuovo motore a idrogeno di Toyota correrà dal 21 al 23 maggio nel corso della Super Taikyu Series 2021: obiettivo zero emissioni.


Toyota ha annunciato lo sviluppo di un motore a idrogeno con l’obiettivo di potenziare e raggiungere la mobilità a zero emissioni. Il motore è stato installato su un veicolo da corsa basato sulla Corolla Hatchback di Toyota, che entrerà in competizione con il marchio ORC ROOKIE Racing, come si legge sul comunicato ufficiale. La prima gara sarà la Super Taikyu Series 2021, dal 21 al 23 maggio.

Affinando il prototipo di motore a idrogeno nell’ambiente degli sport motoristici, Toyota mira a contribuire alla realizzazione di una società della mobilità sostenibile e prospera. I veicoli elettrificati a celle a combustibile (FCEV) come Mirai di Toyota utilizzano una cella a combustibile in cui l’idrogeno reagisce chimicamente con l’ossigeno nell’aria per produrre elettricità che alimenta un motore elettrico. I veicoli con motori a idrogeno generano potenza attraverso la combustione dell’idrogeno utilizzando sistemi di alimentazione e iniezione modificati rispetto a quelli utilizzati con i motori a benzina. Fatta eccezione per la combustione di piccole quantità di olio motore durante la guida, che è anche il caso dei motori a benzina, i motori a idrogeno emettono zero CO2 quando sono in uso.

Credits: Toyota

La combustione nei motori a idrogeno avviene a una velocità maggiore rispetto ai motori a benzina, con conseguente miglioramento della reattività. Pur avendo eccellenti prestazioni ambientali, i motori a idrogeno hanno anche il potenziale per trasmettere il divertimento della guida, anche attraverso suoni e vibrazioni.

Toyota è da tempo impegnata nell’innovazione della tecnologia dei motori. Sta anche applicando le tecnologie che ha continuato a perfezionare attraverso la sua partecipazione agli sport motoristici ai veicoli di produzione, con la GR Yaris lanciata lo scorso settembre che ne è un esempio. E quando si parla di sicurezza, Toyota intende applicare le tecnologie e il know-how che ha accumulato attraverso lo sviluppo di veicoli a celle a combustibile e la commercializzazione del Mirai.

I piani prevedono che il veicolo da corsa con motore a idrogeno venga alimentato durante le gare utilizzando l’idrogeno prodotto presso il campo di ricerca sull’energia dell’idrogeno di Fukushima a Namie Town. Pur mirando a espandere l’infrastruttura dell’idrogeno promuovendone l’uso, Toyota intende continuare a portare avanti gli sforzi per la ripresa economica e la rivitalizzazione della regione di Tohoku insieme a tutte le parti interessate.

AI WEEK 2021
Federico Morgantini Editore
QR Code