YouTube e Snapchat puntano all’e-commerce evoluto e acquisiscono nuove realtà specializzate

In seguito al boom dell’e-commerce avvenuto durante la pandemia, YouTube e Snap hanno deciso di ampliare il loro ecosistema digitale

Redazione
E-Commerce - shopping online

La pandemia ha totalmente ridefinito il panorama degli acquisti, accelerando di ben cinque anni lo spostamento dai negozi fisici allo shopping totalmente digitale. Basti pensare che secondo un recente rapporto dell’U.S. Census Bureau l’e-commerce ha raggiunto quota 211,5 miliardi di dollari nel 2020, con un aumento del 31,8% rispetto al primo quadrimestre.

L’e-commerce ha inoltre rappresentato il 16,1% delle vendite totali con una crescita dell’11,8% rispetto al primo trimestre. In questo scenario sempre più digitale e multicanale si stanno muovendo anche YouTube e Snap grazie alle acquisizioni di nuove realtà specializzate.

YouTube acquisisce il social commerce Simsim

Nello specifico, l’azienda californiana ha acquisito la startup indiana di social commerce Simsim, valutata ben 50,1 milioni di dollari nel 2020. Un annuncio che i co-fondatori Amit Bagaria, Kunal Suri e Saurabh Vashishtha hanno accolto con grande entusiasmo, affermando di essere soddisfatti di essere entrati a far parte di uno dei più importanti ecosistemi digitali al mondo.

Grazie a questa acquisizione YouTube potrà supportare le piccole imprese indiane e i rivenditori del posto a raggiungere nuovi clienti in maniera ancora più diretta. Bisogna inoltre sottolineare come il servizio di streaming, che in India raggiunge oltre 450 milioni di utenti mensili, non prevede di apportare modifiche a Simsim, lasciando alla startup completa indipendenza.

Anche Snapchat va alla conquista dell’e-commerce, ma in realtà aumentata

Snapchat, invece, ha deciso di buttarsi a capofitto nel mondo della realtà aumentata acquisendo Vertebrae, una società che consente ai grandi marchi di creare e gestire versioni tridimensionali dei loro beni. L’idea alla base dell’accordo è quella di permettere a un brand di caricare immagini e altre informazioni su un articolo contenuto in Vertebrae offrendo ai consumatori la possibilità di acquistarlo direttamente attraverso Snapchat.

Leggi anche: Realtà virtuale e e-commerce, come la pensano gli italiani?

Vertebrae ha visto una grande crescita negli ultimi mesi arrivando a ottenere un finanziamento di ben 10 milioni di dollari. Tra i grandi brand che figurano nel loro sito web vi sono Toyota, CB2 e Adidad, per citarne alcuni. Ma non è tutto, perchè la startup ha anche collaborato con Facebook due anni fa.

Vi ricordiamo di come Snap avesse già fiutato il grande giro d’affari dell’e-commerce acquisendo di recente FitAnalytics, leader del settore nella tecnologia dell’abbigliamento e delle calzature, e Screenshop, applicazione che permette di replicare qualsiasi outfit disponibile nella propria galleria di immagini.