Zoom aggiunge servizi di traduzione live e arriva su Facebook VR

Zoom continua a perfezionare il suo servizio e prevede di espandere il supporto per le trascrizioni live automatiche e la traduzione live

Redazione
zoom

Zoom continua a perfezionare il suo servizio e prevede di espandere il supporto per le trascrizioni live automatiche con l’aggiunta della traduzione live e di trasformare la sua funzionalità di lavagna in un’app più completa, tra le molte altre modifiche annunciate dalla società alla conferenza Zoomtopia e riprese da The Verge.

Era stato annunciato che le trascrizioni live automatiche/sottotitoli in inglese sarebbero arrivati sugli account Zoom gratuiti nel febbraio 2021. Ora l’azienda afferma che “prevede di fornire la trascrizione in tempo reale (fino a 30 lingue aggiuntive) entro la fine del prossimo anno“. Come parte di questa spinta, Zoom offrirà anche servizi di traduzione per account a pagamento, con il piano “di supportare la traduzione in tempo reale in ben 12 lingue entro la fine del prossimo anno”. Il brand non è stato in grado di condividere dettagli su quali lingue saranno supportate e quando, ma ha affermato che questi miglioramenti sono un risultato diretto del know-how sull’apprendimento automatico realizzato con l’acquisizione della società di traduzione tedesca Kites .

L’altro grande cambiamento in arrivo riguarda la funzione lavagna di Zoom. Il servizio attualmente consente di creare e condividere lavagne durante le riunioni per scarabocchiare insieme mentre l’utente parla. Ora, un’espansione pianificata che verrà lanciata in versione beta entro la fine dell’anno, renderà Zoom Whiteboard disponibile al di fuori delle riunioni nelle app Zoom e sul web. Gli strumenti di disegno di base non sembrano essere diversi da ciò che Zoom offre attualmente, il cambiamento principale è il modo in cui l’azienda tratta Whiteboard come un prodotto sinergico alle videochiamate, piuttosto che una funzionalità che vive al loro interno. L’utente sarà in grado di aggiungere note, disegni e commenti sulle proprie bacheche e visualizzarli quando desidera.

All’inizio del prossimo anno, Zoom arriverà inoltre negli Horizon Workroom di Facebook. Lo spazio di incontro di realtà virtuale condiviso sarà in grado di ospitare riunioni video e connettersi a Zoom Whiteboard, secondo quanto annunciato dall’azienda. Tramite la realtà virtuale, l’utente può fissare una lavagna Zoom alla propria scrivania virtuale o alla parete affinché tutti possano vederla e disegnare insieme ai colleghi che partecipano a una riunione tramite un computer tradizionale.

Zoom è diventato molto popolare durante l’epidemia di coronavirus in Italia. Secondo airnowplc.com, l’applicazione contava circa 12mila utenti attivi giornalieri su dispositivi Android nel febbraio 2020. Un mese dopo, la cifra è balzata a oltre 136mila. Allo stesso modo, il numero di utenti iOS attivi giornalieri è passato da 13mila a febbraio 2020 a oltre 40mila a marzo 2020.

Federico Morgantini Editore
Federico Morgantini Editore
QR Code