Wearable e True Wireless hanno dominato il Q4 2020: i trend per il 2021

Redazione
wearable, smart watch

Canalys prevede che i sistemi audio raggiungeranno 500 milioni di unità e le smart band 204 milioni di unità.


Secondo le ultime stime riportate da Canalys, i dispositivi audio intelligenti e i wearable si sono attestati come i due segmenti IoT che hanno confermato la tendenza positiva anche nell’infausto 2020 e si sono già proiettati verso nuove vette.

I dispositivi audio personali connessi hanno registrato un tasso di crescita del 20% nel 2020 con 432 milioni di unità, mentre i device wearable (intesi qui tanto come smartwatch quanto come smart band) sono cresciuti del 10% e hanno raggiunto 185 milioni di unità. Con un’attenzione per la salute rinnovata e fortificata anche nei momenti in cui il covid allenta la sua stretta, questi dispositivi sono rimasti interessanti nell’immaginario comune.

Spinti dalla forte domanda dei consumatori e da un cambiamento nelle strategie dell’ecosistema dei fornitori, le tecnologie true wireless e i wearable, si sono distinti come categorie dominanti che assorbono più della metà delle spedizioni dei rispettivi segmenti.

Credits: Canalys

A una domanda sempre crescente i produttori hanno risposto abbassando i prezzi di vendita: “A causa della bassa barriera all’ingresso del mercato, in particolare per i dispositivi TWS, dove una catena di approvvigionamento matura ha portato a dispositivi migliori a prezzi inferiori, grandi spedizioni hanno invaso il mercato in un breve periodo di tempo“, ha affermato Cynthia Chen, analista di Canalys Research. “I fornitori affermati, che distribuiscono lettori audio tradizionali e i fornitori di dispositivi intelligenti come Apple, Samsung e Xiaomi hanno goduto di una crescita robusta nel 2020, ma devono affrontare sfide crescenti mentre si sforzano di differenziarsi in uno spazio audio sempre più omogeneo“.

Credits: Canalys

D’altra parte, il mercato degli smart band ha iniziato a orientarsi verso gli orologi da polso indossabili verso la fine del 2020.

Gli smart band sono diminuiti del 27% nel quarto trimestre del 2020, poiché il mercato, guidato da Xiaomi, non ha funzionato. Tuttavia, il calo è stato compensato dall’aumento degli orologi intelligenti, al punto in cui il mercato complessivo è rimasto invariato nel quarto trimestre“, ha affermato Jason Low, responsabile della ricerca di Canalys. “A differenza degli smartwatch, la categoria di orologi di base, ovvero orologi che eseguono rudimentali sistemi operativi in ​​tempo reale senza il supporto di app di terze parti, è servita come nuovo veicolo per i fornitori per esplorare le opportunità nascoste nella categoria degli orologi da polso. Fornitori come Xiaomi, Realme e Huami si stanno espandendo a livello globale e dovrebbero sfruttare ampiamente la categoria“.

I cinturini indossabili offrono uno spazio maggiore per l’innovazione rispetto alle cuffie e ai dispositivi audio. La sfida sta nel creare un dispositivo a fascia indossabile accattivante con un solido supporto di funzioni e servizi per la salute e il fitness. Ciò richiede ai fornitori di disporre di una strategia a lungo termine relativa all’analisi della salute e del fitness, che viene spesso trascurata dai nuovi player. I fornitori dovrebbero considerare questo come un viaggio a lungo termine cui mirare per risolvere i problemi della vita reale degli utenti legati alla salute, soprattutto quando i nuovi sensori consentono il monitoraggio di dati biometrici come la pressione sanguigna o persino i livelli di glucosio“, ha aggiunto Low.

In considerazione dei vincoli della catena di approvvigionamento dovuti alla carenza di componenti, Canalys ha adeguato le sue previsioni per il 2021 e ora prevede che l’audio personale intelligente crescerà del 15,6% per raggiungere 500 milioni di unità e le bande indossabili cresceranno del 10,2% per raggiungere 204 milioni di unità.

Federico Morgantini Editore
QR Code