Volvo svela il suo concept elettrico e i piani entro il 2030

Volvo punta forte su innovazione, tecnologia e sostenibilità. Ecco i piani per il 2030, quando diventerà produttore di sole auto elettriche

Redazione
Volvo smart mobility

La casa automobilistica Volvo non nasconde da tempo i suoi piani legati alla sostenibilità. Anzi, il produttore di auto ha fatto della sua rinnovata volontà green un cavallo di battaglia e un focus di comunicazione importante per il 2021. In accordo con gli obiettivi europei di zero emissioni entro il 2030, Volvo ha tracciato un’ampia road map che porterebbe il brand a fregiarsi del titolo di produttore auto completamente elettriche entro il 2030. Nella roadmap rientrano anche i piani per vendere 600.000 veicoli elettrici a batteria a metà decennio e costruire una gigafabbrica europea di batterie nel 2026.

Ma non è l’unica direzione innovativa che Volvo intende percorrere. La casa automobilistica ha fatto anche sapere di voler in qualche modo seguire la via tracciata da Tesla. Infatti prevede di dotare molti dei suoi futuri veicoli di tecnologia a guida autonoma, inclusi sensori lidar standard di Luminar Technologies e computer firmati Nvidia Corp.

Come riporta CNBC, si prevede che la tecnologia Lidar, come il sistema Iris di Luminar, aumenterà significativamente la sicurezza dei veicoli e sarà cruciale per i veicoli a guida autonoma per “vedere” l’ambiente circostante. I Lidar possono rilevare l’ambiente circostante e aiutare le auto a evitare gli ostacoli, poiché utilizzano la luce per creare immagini ad alta risoluzione che forniscono una visione più accurata del mondo rispetto alle sole fotocamere o radar.

Il nostro obiettivo è costruire le auto più sicure possibili, utilizzando tutta la tecnologia disponibile“, ha affermato il CEO Hakan Samuelsson.

Come vi avevamo già riportato, per i suoi futuri veicoli elettrici Volvo Cars sta lavorando con il partner svedese Northvolt su una nuova generazione di batterie con maggiore energia e progettate per essere imballate come elemento strutturale del veicolo.

Le nuove batterie, che dovrebbero fare la propria comparsa dopo il 2025, consentiranno un’autonomia di guida più lunga tra le ricariche, fino a 1.006 km, e tempi di ricarica molto più rapidi.

Volvo Cars e Northvolt stanno inoltre pianificando di costruire un impianto di batterie all’interno dei confini europei nel 2026. Questo avrà una capacità di produzione di 50 gWh, sufficiente per fornire 500.000 veicoli o più, a seconda delle dimensioni della batteria. Samuelsson ha affermato che Volvo Cars il prossimo anno svelerà il primo dei suoi veicoli elettrici di nuova generazione, un SUV di punta che condividerà la sua piattaforma con altri modelli a seguire.

Volvo ha inoltre presentato un nuovo concept di veicolo elettrico che anticipa la futura direzione del design della gamma dell’azienda mentre passa all’offerta esclusiva di veicoli elettrici entro il 2030. Il veicolo, chiamato “Concept Recharge”, presenta un design esterno elegante con interni semplicistici, che ricordano i nuovi veicoli Tesla ma dotati di due schermi al posto di uno. 

Il nostro Concept Recharge rappresenta un manifesto per il futuro completamente elettrico di Volvo Cars, nonché un nuovo tipo di veicolo”, ha dichiarato Robin Page, capo del design Volvo. “Mostra proporzioni nuove e moderne che vanno di pari passo con una maggiore versatilità e mostra ciò che la tecnologia può consentire in termini di design.”

Federico Morgantini Editore
QR Code