Twitter aggiunge nuove funzionalità per limitare i comportamenti dannosi

Ora tutti gli utenti di Twitter possono rimuovere un follower indesiderato senza essere costretti a bloccarlo, arginando possibili ritorsioni

Redazione
twitter

Ora tutti gli utenti di Twitter possono rimuovere un follower indesiderato senza essere costretti a bloccarlo. L’azienda ha iniziato a testare questa funzionalità il mese scorso e ora è pronta per essere a disposizione su larga scala. Per impedire a qualcuno di vedere i propri tweet nel feed senza che se ne accorga, occorre andare alla scheda Follower sul proprio profilo, fare clic sul menu a tre punti accanto all’utente in questione e seleziona l’opzione “Rimuovi questo follower”, come riporta Engadget.

Questa funzionalità rientra negli sforzi di Twitter per ridurre le molestie e i comportamenti scorretti sulla piattaforma, o quanto meno per offrire una tutela ulteriore. Bloccare qualcuno che non si vuole seguire potrebbe portare a ritorsioni da parte di quella persona tramite i suoi alleati o i suoi account secondari – sembra assurdo, ma Twitter funziona davvero così per alcuni utenti. 

Twitter sta anche testando una Modalità di sicurezza, che blocca automaticamente gli account che utilizzano “linguaggio potenzialmente dannoso”. Sta anche cercando altri modi per filtrare e limitare le risposte, quindi sembra che l’azienda stia compiendo sforzi concreti per arginare alcune modalità di interazione dannose che inquinano la piattaforma.

Nel secondo trimestre del 2021, le entrate di Twitter sono state di oltre 1.190 milioni di dollari, con un aumento del 14,8% rispetto al trimestre precedente. La maggior parte dei ricavi del social network è generata tramite la pubblicità.

Twitter è uno dei più grandi social network al mondo. A partire dal secondo trimestre del 2021, la società ha registrato 206 milioni di utenti attivi giornalieri monetizzabili in tutto il mondo. Nel 2020, il fatturato annuo di Twitter è stato di 3,72 miliardi di dollari. Tuttavia, la società è stata in grado di riportare un utile netto positivo solo nel 2018 e nel 2019.

Federico Morgantini Editore
Federico Morgantini Editore
QR Code