Mercedes-Benz costruirà un parco eolico per le sue fabbriche

Il parco eolico Mercedes-Benz dovrebbe nascere nella pista di prova di Papenburg, nella Germania settentrionale

Redazione
mercedes

Continua la corsa elle energie rinnovabili per un mondo più sostenibile e, anche, più economico. Tra le aziende che hanno appena rivelato i prossimi passi verso la sostenibilità non mancano i brand di auto, primo fra tutti Mercedes-Benz che ha da poco annunciato la sua intenzione di costruire un parco eolico.

Il parco eolico di Mercedes-Benz

Il nuovo parco eolico sorgerà nella pista di prova di Mercedes-Benz a Papenburg, nella Germania settentrionale.

Secondo quanto annunciato dall’azienda stessa il sito avrà una potenza di oltre 100 MW che gli permetterà di coprire oltre il 15% del fabbisogno elettrico di Mercedes-Benz Group AG in Germania.

L’espansione mirata delle energie rinnovabili nelle nostre sedi è parte integrante della nostra strategia di sostenibilità. Con la realizzazione del progetto del parco eolico pianificato a Papenburg, stiamo compiendo un passo importante in questa direzione. Diamo un contributo attivo all’energia transizione e l’espansione dell’energia eolica onshore in Germania. Installando sistemi fotovoltaici sui tetti dei nostri impianti su larga scala, stiamo gradualmente riducendo il nostro fabbisogno energetico esterno“, ha commentato Jörg Burzer, membro del consiglio di amministrazione di Mercedes-Benz Group AG, Production and Supply Chain Management.

Per saperne di più: Sostenibilità e digitale: le nuove tecnologie in aiuto del Pianeta

Secondo le previsioni, nel test center di Mercedes-Benz, verranno installate un numero a due cifre di turbine eoliche entro la metà del decennio. Infine, è ancora in esame la possibilità dell’installazione su larga scala di impianti fotovoltaici sempre nel medesimo sito.

Il progetto rientra nei piani di sostenibilità secondo i quali si vuole arrivare a dimezzare  almeno le emissioni di CO 2 per autovettura nell’intero ciclo di vita entro la fine di questo decennio rispetto al 2020.

Federico Morgantini Editore