Fibra ottica, accordo tra Iliad e TIM per assicurare una mega copertura

Tutti i dettagli sulla nuova partnership tra Iliad e TIM, finalizzata a migliorare la copertura della fibra ottica su scala nazionale

Redazione
fibra ottica, connettività

Iliad si prepara ad entrare nel mercato italiano della rete fissa. Il noto gruppo francese di telecomunicazioni ha infatti siglato un importante accordo con TIM, accettando di co-investire in FiberCop, noto business all’ingrosso che gestisce la parte della rete che va dagli armadietti stradali alle case dei clienti.

Iliad, che ha catturato il 10% del mercato italiano della telefonia mobile da quando ha lanciato la sua offerta a basso costo tre anni fa, prevede di entrare nel mercato della linea fissa dopo l’estate per sfruttare la domanda post-pandemica di connettività ultra-veloce. L’annuncio è stato riportato in un comunicato stampa, ripreso anche dal noto portale Reuters.

Come parte dell’accordo, TIM fornirà a Iliad anche l’accesso alla sua rete primaria in fibra, dai centri di commutazione agli armadietti stradali, consentendo al gruppo francese di offrire ai clienti connessioni ultra-veloci in fibra-to-the-home (FTTH).

Leggi anche: Fibra ottica, sono oltre 10.500 le scuole raggiunte da Open Fiber

Il piano di investimenti di FiberCop ha l’obbiettivo di servire il 75% delle cosiddette aree grigie e nere d’Italia, che comprendono città e distretti industriali, con connessioni FTTH a velocità superiori a 1 gigabyte al secondo entro il 2025.

L’anno scorso Iliad ha firmato un accordo con la rivale di TIM Open Fiber per offrire connettività FTTH ai clienti in 271 città italiane. Secondo gli analisti la partnership siglata con il gruppo francese potrebbe aiutare TIM a compensare in parte l’aumento della pressione competitiva sul suo business fisso al dettaglio con l’incombente ingresso nel mercato del suo rivale francese.

Federico Morgantini Editore