Simu5G è il simulatore di rete 5G tutto made in Italy

Redazione
Tecnologia 5G

Simu5G è l’evoluzione del popolare simulatore di rete SimuLTE 4G che incorpora l’accesso allo standard 5G NR.


Il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Ateneo Pisano, insieme a Intel, ha realizzato Simu5G: simulatore di rete 5G open source che ha l’obiettivo di far capire ad aziende e università come funziona la connessione di nuova generazione e i benefici che porta.

Come riporta Ansa, Simu5G è uno strumento utile per sviluppare prototipi che sfruttano il nuovo standard, anche prima di averlo adottato. Si può scaricare gratuitamente dal sito www.simu5g.org.

Abbiamo deciso di rendere Simu5G pubblico, gratuito e a disposizione di tutti, sia aziende che enti di ricerca, proprio perché ne comprendiamo le potenzialità in termini di supporto ai processi di innovazione e digitalizzazione necessari al nostro Paese ha detto Giovanni Stea, autore del simulatore assieme a Giovanni Nardini e Antonio Virdis.

La collaborazione con l’Università di Pisa per Simu5G è significativa in quanto fornisce alle aziende gli strumenti per simulare reti 5G – ha affermato Renu Navale, VP e GM nel Network Platform Group di Intell’integrazione di OpenNess con Simu5G consente agli sviluppatori di sfruttare il simulatore per testare casi d’uso e funzionalità di multi-access edge computing in modo trasparente“.

Simu5G sarà impiegato anche in progetti europei come Hexa-X, che coinvolge sia l’Università di Pisa che Intel sullo sviluppo del 6G, e FED-XAI (Federated and eXplainable Artificial Intelligence).

Nello specifico, come si legge sul sito web, Simu5G è l’evoluzione del popolare simulatore di rete SimuLTE 4G che incorpora l’accesso allo standard 5G NR.

Basato sul framework OMNeT++, è scritto in C++ ed è completamente personalizzabile con una semplice interfaccia collegabile. Si possono anche sviluppare nuovi moduli che implementano nuovi algoritmi e protocolli.

L’idea alla base di Simu5G è quella di consentire ai ricercatori di simulare e confrontare le loro soluzioni su un framework di facile utilizzo. Prende in prestito il concetto di modularità da OMNeT ++, quindi è facile da estendere. Inoltre può essere integrato con altri moduli da INET Framework.

Simu5G è compatibile con SimuLTE e consente di simulare scenari di rete in cui coesistono 4G e 5G, sia nelle implementazioni StandAlone (SA) che E-UTRA / NR Dual Connectivity (ENDC). Inoltre, eredita la compatibilità di SimuLTE con altre librerie basate su OMNeT ++, per esempio Veins per la mobilità veicolare.