Stampa 3D, ecco il progetto 3Strands che rivoluziona le case americane

L’azienda statunitense 3Strands ha realizzato, in collaborazione con ICON, un circuito residenziali di case usufruendo della stampa 3D

Redazione

L’utilizzo della stampa 3D continua a interessare sempre più settori, tra cui quello del “real estate”. Grande interesse ha suscitato l’innovativo progetto targato 3Strands, sviluppatore immobiliare che avanza modi creativi per costruire case migliori a beneficio di tutti.

In collaborazione con la società di tecnologia delle costruzioni ICONI, l’azienda ha costruito quattro case stampate in 3D a Austin, nel cuore del Texas. Chiamato East 17th Street Residences, il circuito residenziale è stato interamente realizzato in Lavacrete, materiale a base di cemento targato ICON.

Per il processo di stampa è stata utilizzata l’apparecchiatura home made di ICON, chiamata Vulcan: può stampare Lavacrete in modo più accurato e ad una velocità maggiore rispetto al lavoro manuale, in modo che le case siano economiche e ben costruite.

Le case sono disponibili in versioni con due e quattro camere da letto, con dimensioni da 900 a 2.000 piedi quadrati (da 83 a 185 mq). Tutte le case hanno portici frontali coperti, parcheggio coperto, stanze grandi e aperte e finestre abbastanza grandi da far entrare molta luce. L’intero processo di stampa ha richiesto soltanto dai cinque ai sette giorni.

Leggi anche: Stampa 3D, dal 2022 nei supermercati ci sarà la bistecca vegetale

Le spaziose proprietà includono anche portici e parcheggi coperti, così come giardini anteriori. Grazie ai loro muri ben isolati e al riscaldamento centrale, le case hanno alti livelli di prestazioni di riscaldamento, ventilazione e aria condizionata. Gli interni di ogni proprietà, invece, includonoo caratteristiche di design neutro e minimalista tra cui legno naturale e piastrelle color terra.

Nel 2019 ICON aveva realizzato sette case in occasione del Community First! Village di Austin per provvedere a coloro che erano precedentemente rimasti senza abitazione. Le case sono rimaste illese durante le tempeste particolarmente dure del Texas all’inizio di quest’anno, testimoniando la resistenza e la longevità del materiale.

Quello non è il primo progetto legato alle case stampate in 3D. Nel mese di marzo, infatti, Mighty Buildings, specializzata nella stampa 3D di case di diverse dimensioni, ha annunciato l’intenzione di costruire una comunità di case in 3D in California dal valore di 15 milioni di dollari.

Una volta completato, il progetto avrà la nomea di prima comunità pianificata al mondo di case stampate in 3D.

Federico Morgantini Editore
Federico Morgantini Editore
QR Code