Sicurezza informatica, Microsoft abbandona il supporto alle password

L’azienda di Redmond ha deciso di sperimentare un nuovo sistema di autenticazione per abbracciare il tema della sicurezza informatica

Redazione
cybersecurity - sicurezza informatica

Nel corso degli ultimi mesi sono stati sempre più frequenti gli attacchi hacker che hanno nuovamente posto sotto i riflettori lo scottante tema della sicurezza informatica. Diverse le aziende che adottano il metodo della doppia autenticazione e del riconoscimento biometrico.

In questo scenario ha deciso di operare anche Microsoft, abbandonando definitivamente il supporto alle password. La multinazionale ha infatti esteso a tutti gli utenti l’applicazione Authenticator, lanciata a marzo soltanto soltanto per i profili business, garantendo una forma di accesso meno obsoleta.

Una volta collegato il proprio account Microsoft all’applicazione, infatti, basterà selezionare le opzioni di sicurezza avanzate e attivare la voce ‘passwordless account’ da quelle addizionali. Attivando Authenticator vengono dunque cancellate in automatico le varie password salvate sul profilo in modo da non rendere più necessario inserirle per accedere ai profili da nuovi device.

Leggi anche: Sicurezza informatica, boom di attacchi IoT provenienti dall’Italia (+93%)

Un vero e proprio cambio di rotta voluto a seguito delle ultime ricerche dei Microsoft Labs da cui è emerso come ci sono in media 579 attacchi alle password collegate agli account Microsoft ogni secondo, pari a 18 miliardi all’anno.

Authenticator: il nuovo modo di Microsoft di abbracciare la sicurezza informatica

Microsoft, in ogni caso, non ha imposto questo nuovo sistema di autenticazione. Vasu Jakkal, leader di marketing per il lavoro di sicurezza e identità dell’azienda ha infatti spiegato come gli utenti possano sempre aggiungere la password al proprio account, invitando però a sperimentare questa transizione.

Sono 200 milioni i clienti Microsoft, privati e aziendali, che hanno deciso di passare all’accesso senza password.

Federico Morgantini Editore
Federico Morgantini Editore
QR Code