Renault: nuove partnership strategiche per i veicoli elettrici

Renault ha firmato nuove partnership strategiche per la fornitura di batterie che alimenteranno i prossimi veicoli elettrici della casa automobilistica

Redazione
renault

Renault, la casa di veicoli francesi conferma gli investimenti nel trend principale: quello che parla la lingua della sostenibilità. E lo fa siglando una partnership con la cinese Envision AESC e la francese Verkor per la fornitura di batterie per veicoli elettrici per il suo centro di produzione di veicoli elettrici situato nel nord della Francia.

L’annuncio del Gruppo Renault precede la visita del presidente francese Emmanuel Macron a Douai, in Francia, dove Envision prevede di investire fino a 2,4 miliardi di dollari nella creazione di una fabbrica che avrà anche il pregio di offrire 2.500 nuovi posti di lavoro entro il 2030. La fabbrica Envision AESC di Douai avrà una capacità iniziale di 9 gigawattora nel 2024, con l’obiettivo di raggiungere i 24 GWh entro il 2030 e fornirà batterie per la prossima Renault 5 small EV e altri modelli, fondamentali per il piano di rilancio dell’azienda.

Stando a una nota stampa del brand, Renault ha firmato un memorandum d’intesa con la startup francese Verkor per co-sviluppare e poi produrre batterie ad alte prestazioni: l’obiettivo di lungo respiro è quello di guadagnare una partecipazione di oltre il 20% in Verkor. 

“La combinazione di queste due partnership con Renault ElectriCity creerà quasi 4.500 posti di lavoro diretti in Francia entro il 2030, sviluppando al contempo un solido ecosistema di produzione di batterie nel cuore dell’Europa”, ha affermato Renault in una nota.

Renault attualmente acquista batterie per il suo modello Zoe da una fabbrica LG Energy Solution in Polonia. L’accordo riguarderà anche la prossima formazione Megane EV prevista per il prossimo anno.