Quickload powered by OGR Torino la call for startup del settore gaming

Fino al 30 settembre ci si può iscrivere alla call for startup del settore gaming ideata da OGR, 34BigThings e Microsoft con ID@Xbox.

Redazione
startup

Un mercato in continua espansione come quello del gaming è sempre in cerca di nuove idee e soluzioni. Da qui nasce il primo programma italiano di accelerazione dedicato alle startup europee del settore, Quickload powered by OGR Torino, giunto alla sua seconda edizione.

La call per il settore gaming

Fino al prossimo 30 settembre ci si potrà iscrivere al programma di accelerazione di startup operanti nel settore gaming ideato da OGR, 34BigThings e Microsoft con ID@Xbox.

La prima edizione di Quickload ha evidenziato quanto l’ambito gaming rappresenti un’interessante verticale per l’innovazione tecnologica e la crescita delle imprese, ma soprattutto una chiave per interpretare e affrontare le sfide della contemporaneità – che si sia ‘giocatori’ o meno”, – dichiara Massimo Lapucci, CEO di OGR Torino. E aggiunge: “Grazie alla partnership con Microsoft e al nuovo fondo di investimento guidato da Saber Interactive, la seconda edizione del programma segue una direzione chiara: il potere del gioco può cambiare in meglio il nostro futuro. Grazie a progetti che fanno leva sulla narrazione per promuovere l’apprendimento e che creano nuovi paradigmi a favore dell’inclusione sociale, il gioco stesso, oggi, è pronto a salire di livello”.

Per saperne di più: Startup innovative: cosa sono e come crearne una

Ogni anno il progetto selezione tra le sei e le dieci realtà più promettenti nel settore del gaming. Una volta selezionate, le startup, parteciperanno a un programma di mentorship individuale basato sulla leadership e sulla creazione di una cultura aziendale resiliente. Verrano, inoltre, date loro le risorse necessarie per sviluppare il proprio progetto durante i 6 mesi che trascorreranno in OGR Tech, l’hub dedicato all’innovazione e al networking di networking di OGR Torino.

Ogni edizione si conclude con l’Investor Day, in cui le startup presentano le loro aziende a un pubblico selezionato e solo su invito di investitori, editori e stampa.

Quest’anno, all’elenco di publisher e investitori già esistente, si aggiunge anche Saber Interactive che vedrà Valerio Di Donato, CEO di 34BigThings, alla guida di un fondo di 10 milioni di euro all’anno per sostenere le startup più promettenti. I progetti selezionati, inoltre, avranno anche la possibilità di essere distribuiti direttamente da Saber Interactive, nello stesso catalogo che comprende titoli come Redout 2, Evil Dead: The Game, World War Z, and SnowRunner.

Quickload è un programma di accelerazione basato su soft skills, intelligenza emotiva e leadership” sottolinea Valerio Di Donato, CEO di 34BigThings. “Il nostro obiettivo per la seconda edizione del programma è quello di aumentare le opportunità per le nostre startup ampliando la nostra rete di investimenti. Gestendo direttamente il fondo stanziato da Saber Interactive, saremo in grado di fare la differenza nello sviluppo del settore gaming in questo Paese.”

Federico Morgantini Editore