Le startup con un’anima green conquistano più investitori

La sostenibilità e l’attenzione all’ambiente sono fondamentale per convincere gli investitori a finanziare nelle nuove startup

Redazione
startup

Ogni giorno nascono nuove startup che, grazie alle nuove tecnologie, cercano di apportare cambiamenti nei vari settori. Una cosa le accomuna sempre più però, l’attenzione alla sostenibilità e alle tecnologie green per un pianeta più pulito. Un fattore ben apprezzato anche da tutte quelle grandi realtà che vogliono investire nelle startup, come sostiene anche nuova ricerca indipendente commissionata da Amazon a FTI Consulting.

Le startup green

Una delle prime domande che un investitore pone alle startup riguarda i dettagli sulla strategia sostenibile, o almeno così sostiene l’81% degli intervistati della ricerca. Circa l’83% afferma, infatti, di voler investire in startup più sostenibili dal punto di vista ambientale e sostiene che le società con un profilo convincente in relazione alla sostenibilità riescono spesso a ottenere una valutazione superiore del 16%. Non a caso, circa il 71% degli investitori ha ammesso che, lo scorso anno, ha declinato opportunità di investimento per preoccupazioni legate alla sostenibilità.
Infine, circa l’87%, sostiene che le startup abbiano una performance migliore sul lungo periodo se sostenibilità e purpose sono integrati nei loro modelli di business fin dal principio.

I finalisti di Amazon Launchpad Sustainability Accelerator 

La ricerca è stata commissionata da Amazon in occasione della presentazione delle 12 startup selezionate per prendere parte al primo Amazon Launchpad Sustainability Accelerator, il programma che aiuta le startup che si impegnano per ridurre l’impatto ambientale dei propri prodotti.
Ecco le 12 realtà selezionate:

  • adrop (Germania) – una startup di disinfettante ricaricabile per le mani fatto con ingredienti al 100%  naturali e idratanti che si propone di reinventare l’igiene delle mani
  • baybies (Germania) – prodotti vegani e gender-neutral per la cura dei più piccoli, la cui missione è salvare il pianeta per i bambini
  • Cleannest nappies (Regno Unito) – azienda nativa digitale produttrice di pannolini, che unisce alte prestazioni e materiali sostenibili a una visione di lungo termine: creare un pannolino al 100%  biodegradabile
  • ETHOSA (Regno Unito) – detergenti per il corpo in vari formati, dalla polvere al gel, ricaricabili e privi d’acqua, studiati con un’attenzione particolare per la semplicità e la sostenibilità
  • Grub Club Pets (Regno Unito) – cibo per animali a base di insetti, naturalmente ipoallergenico e approvato dai veterinari, che offre la qualità nutritiva della carne ma senza l’impronta carbonica e le allergie ad essa associate
  • Home Things (Regno Unito) – detergenti per la casa in pastiglie, per aiutare le persone a ridurre al minimo il consumo di plastica monouso
  • Klir (Regno Unito) – marca di integratori basati sulla ricerca scientifica, pensati per potenziare le funzioni cerebrali e prodotti attraverso una filiera che integra la sostenibilità in ogni fase del processo, dall’approvvigionamento all’imballaggio
  • Laundry Leaves (Regno Unito) – detersivo per il bucato in fogli e privo d’acqua, che sostituisce le tradizionali bottiglie di plastica e può essere spedito in modo più sostenibile rispetto alle pesanti casse dei detersivi tradizionali
  • OMNI (Regno Unito) – cibo per animali domestici a base vegetale, completo da un punto di vista nutrizionale, che richiede lo sfruttamento di una quantità inferiore di terra e di acqua, oltre a generare meno gas serra in sede produttiva rispetto al cibo per animali a base di carne
  • Skingredients (Irlanda) – marca di prodotti naturali per la pelle, con un sistema basato su confezioni ricaricabili e riciclabili
  • SURI (Regno Unito) – spazzolino elettrico riutilizzabile, riparabile e riciclabile che prevede l’uso di testine sostituibili fatte di materiali di origine vegetale
  • YOKUU (Belgio) – prodotti per la pulizia privi d’acqua e a base di probiotici.

Federico Morgantini Editore