La digital health nel 2022

Nuove tecnologie e sanità ormai vanno di pari passo. Ecco le previsioni della digital health nel 2022 secondo l’indagine di Research2Guidance

Redazione
digital health

Mai come negli ultimi anni l’innovazione tecnologica ha interessato soprattutto il campo della sanità. La cosiddetta digital health, infatti, è sempre più richiesta. Per capirne meglio l’importanza e la crescita del settore, ecco alcuni dati e previsioni future nel “Global Digital Health Business Outlook Survey 2022” di Research2Guidance.

Le nuove tecnologie e la digital health

Secondo l’indagine di Research2Guidance, i trend che stanno caratterizzando il 2022 e che continueranno a farlo almeno fino alla fine dell’anno sono: l’intelligenza artificiale, per il 57%, le terapie digitali per il 44% e gli ecosistemi sanitari digitali per il 42%. Andando più a fondo, e dando uno sguardo ai servizi digitali che rappresentano il più alto potenziale di business, si trovano, invece: il monitoraggio da remoto dei pazienti, per il 49%, l’analisi dei dati e l’intelligenza artificiale, per il 43%, e la telemedicina, per il 41%.

Tra le principali aree terapeutiche che, più di altre, stanno sfruttando le nuove tecnologie per offrire servizi migliori al paziente, spiccano la salute mentale (45%), la cardiologia (37%) e l’endocrinologia (35%).  Questi nuovi servizi di salute digitale sono rivolti non solo al paziente, che ne è il principale destinatario, ma anche alle assicurazioni sanitarie, agli operatori sanitari e ai datori di lavoro.

Sono sempre più le startup che operano nel settore della digital health e il loro ruolo rimarrà determinante ma, a trainare la crescita del settore, saranno ancora i giganti della tecnologia come Apple, Amazon e Alphabet, rispettivamente secondo il 62%, il 51% e il 41%. Infine, tra i paesi indicati come i migliori mercati della salute digitale vi sono gli Stati Uniti (70%), la Germania (41%) e il Regno Unito (27%).

La ricerca ha interessato un campione di oltre 300 stakeholders che operano nel campo della digital health o in strutture sanitarie e farmaceutiche provenienti da tutto il mondo.

Federico Morgantini Editore