Google I/O: ecco le principali novità annunciate

Dalle nuove lingue alle migliorie per chi lavora da remoto fino a una comunicazione più naturale con l’assistente. Ecco le novità di Google

Redazione
google

Come ogni anno è tornato l’evento di Big G, finalmente dal vivo, Google I/O durante il quale l’azienda condivide dati, aggiornamenti e, ovviamente, moltissime novità iper tecnologiche.

L’Assistente virtuale

Se la casa è sempre più digitale, Google non poteva che studiare novità che riguardano proprio il suo Assistente.
Secondo i dati annunciati da Google, sono oltre 700 milioni le persone che svolgono le loro attività quotidiane servendosi dell’aiuto dell’Assistente Google. Ora Big G ha annunciato che vuole cercare di rendere più naturale la conversazione, quasi come se si trattasse di un essere umano. Come? Grazie alle tecnologie di intelligenza artificiale Face Match e Voice Match. Basterà dunque guardare il dispositivo e chiedergli direttamente quello di cui si ha bisogno senza prima “attivarlo” con “Ei Google“. Allo stesso modo l’azienda sta cercando di automatizzare alcune attività quotidiane, come accendere le luci, saltando il passaggio “Ok Google“.

Google impara nuove lingue

Google Translate ha studiato nuove lingue durante gli ultimi anni tanto da diventare ormai in grado di parlare circa 133 utilizzate in tutto il mondo.
Sono 24 le nuove aggiunte parlate da oltre 300 milioni di persone e comprendono anche lingue indigene delle Americhe e un dialetto inglese. Le nuove lingue disponibili sono: Assamese, Aymara, Bambara, Bhojpuri, Dhivehi, Dogri, Pecora, Guarani, Guarani, Konkani, Krio, Curdo (Sorani), Lingala, Luganda, Maithili, Meiteilon (Manipuri), Mizo, Oromo, Quechua, Sanscrito, Sepedi, Tigrinya, Tsonga, Twi.

Lavorare da remoto con la suite Google Workspace

Con l’aumentare del lavoro da remoto, tutte le aziende stanno migliorando sempre più le loro tecnologie. Google Meet, per esempio, ora, permetterà di svolgere delle videoconferenze più professionali migliorando le luci e lo sfondo della telecamera con strumenti personalizzati e, soprattutto, migliorando il suono tanto che sembrerà di essere in una sala riunioni reale. Inoltre, i riepiloghi automatizzati dei documenti arriveranno anche in Spaces oltre che nella sezione dedicata Documenti dove sono già attivi.

Altre novità

  • Sono stati presentati in anteprima Pixel 7 e Pixel 7 Pro, il tablet Pixel e il primo orologio Google Pixel Watch. Infine, sono in arrivo anche gli auricolari Pixel Buds Pro;
  • Un nuovo store di Big G sta aprendo a Williamsburg e sarà il primo negozio di quartiere;
  • Arriverà a breve il nuovo aggiornamento Android 13;
  • Un team di ricercatori ha collaborato con il Dr. Ellis Monk di Harvard per rilasciare apertamente la Monk Skin Tone Scale, un nuovo strumento per misurare il tono della pelle che può aiutare a creare prodotti più inclusivi.

Federico Morgantini Editore