Le app Google che permettono ai disabili di usare lo smartphone

Google lancia Project Activate e Camera Switch, delle app per Android che permettono ai disabili di usare lo smartphone con volto e occhi

Redazione
google

In molti usiamo le mani o chiediamo aiuti a Google semplicemente pronunciando “Ehi Google” per navigare con lo smartphone, ma c’è chi non può farlo per via di gravi disabilità. E’ da qui che nascono due nuovi strumenti per rendere il mondo Android più accessibile a tutti: Camera Switch e Project Activate.

Google e le app per un mondo più accessibile

Le app di Google Camera Switch e Project Activate sono realizzate analizzando i feedback di persone che usano tecnologie di comunicazione diverse ogni giorno. Entrambe lavorano utilizzando la fotocamera frontale dello smartphone e una tecnologia di apprendimento automatico. Grazie ad essa quindi si potranno rilevare i gesti del volto e degli occhi così da sbloccare l’utilizzo del telefono, avviare un’azione, fare una chiamata, riprodurre della musica e persino inviare un messaggio.

Project Activate è disponibile negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Canada e in Australia in inglese e può essere scaricato dal Google Play Store. Mentre gli interruttori per la fotocamera stanno per essere implementati man mano all’interno della Suite Google.

La notizie, data da Google stesso nel suo blog, annuncia anche l’ampliamento di Lookout lanciata nel 2019 e ideato per aiutare le persone non vedenti e ipovedenti.

Lo scorso anno Lookout si è ampliato con la modalità Documenti che, con l’ultimo aggiornamento, sarà in grado di leggere anche il testo scritto a mano come post-it o biglietti d’auguri di amici e parenti e, di pari passo, è stata ampliata anche la modalità Valuta.

Federico Morgantini Editore
Federico Morgantini Editore
QR Code