Fare il check-in… con un robot

Vestito con il papillon il robot diventa anche un maggiordomo negli hotel di lusso della catena Fattal, a partire dall’Hotel Nyx di Tel Aviv

Redazione
Robot

Ormai i robot sono ovunque e stanno sempre più imparando ad aiutare l’uomo nel suo lavoro. Dalla medicina fino all’agricoltura, le tecnologie innovative sono, infatti, arrivate in ogni campo. L’ultima novità riguarda il settore del turismo dove, da qualche tempo, un robot è diventato l’impiegato di uno degli hotel più prestigiosi.

Il robot in reception

All’Hotel Nyx di Tel Aviv, controllato dalla catena isreliana Fattal, è da poco arrivato un nuovo impiegato. Non ha due gambe e due braccia ma, bensì, delle ruote che gli permettono di muoversi più velocemente per tutto l’hotel.

Il piccolo umanoide è vestito in maniera impeccabile, proprio come un vero dipendente, con tanto di papillon. Tante le attività che è in grado di svolgere come: fare il check-in degli ospiti, ordinare un ascensore, accompagnare gli ospiti direttamente nella loro stanza e chiamare i servizi se hanno bisogno di cose come gli asciugamani, lo shampoo o un accappatoio. Il robot intraprende queste missioni, con i dati forniti dalla reception o dalle pulizie, portando l’oggetto nella stanza e, l’ospite, non dovrà fare altro che recuperarlo dallo scompartimento del piccolo umanoide. Secondo alcuni dati forniti dall’hotel stesso, e riportati da Repubblica, il robot è in grado di gestire circa 300/400 chiamate al mese ma, secondo le previsioni, questo dato potrebbe presto raggiungere le 2.000 chiamate.

Una novità, insomma, che ha fatto felice non solo il personale che può dedicarsi maggiormente al cliente, ma anche gli ospiti stessi che sono davvero affascinati dal piccolo robot maggiordomo.

Il robot suscita molto interesse tra gli ospiti. Alcuni di loro sono molto colpiti, mentre altri sono scioccati: all’improvviso, vedono un robot che indossa un papillon, fare un passo indietro per farli uscire da un ascensore. È un espediente, ma nel tempo è diventato un servizio pratico che rende il servizio più efficiente. Finora abbiamo uno di questi robot, ma alla luce del suo successo ne ordineremo un altro” ha commentato Yaakov Sudri, Ceo di Fattal Hotels a Tel Aviv, Herzliya e Gerusalemme.

In futuro, il robot, grazie alla sua tecnologia innovativa, potrebbe perfino fare contenti anche gli ospiti più piccoli, cantandogli Happy Birthday e portandogli un regalo nel giorno del loro compleanno.

Federico Morgantini Editore