Dropbox acquisisce DocSend e si prepara a lanciare una suite di servizi

Redazione
dropbox

Dropbox ha acquisito DocSend: in roadmap una suite di servizi ancora più completa per il lavoro da remoto.


La diffusione del lavoro da remoto ha portato a un completo ripensamento circa le grammatiche dei flussi produttivi, ora costellati da strumenti che fino a un anno fa erano appannaggio di pochi o utilizzati con una frequenza relativa e che invece oggi costituiscono il cardine delle giornate di lavoro. La sfida, come ricorda Dropbox che sul lavoro in remoto e in mobilità fa scuola, è sulla collaborazione sui contenuti, garantendo una piena organizzazione e una distribuzione ottimale delle informazioni.

Ed è con spirito di adattamento ai cambiamenti contingenti che Dropbox ha deciso di riorientare la roadmap dei prodotti per affrontare le sfide del lavoro distribuito per i propri clienti. L’obiettivo è creare un luogo organizzato tanto per i contenuti quanto per la necessità di collaborazione a corollario.

Un ulteriore passo verso la realizzazione di questa visione Dropbox lo ha appena mosso con l’accordo per acquisire DocSend, un’azienda di successo e in rapida crescita che fornisce ai leader aziendali un prodotto di analisi e condivisione dei documenti sicuro.

Chi è DocSend, il nuovo acquisto di Dropbox

Gli oltre 17.000 clienti di DocSend, che sono aziende che vanno dai servizi ai clienti alle relazioni con gli investitori, utilizzano i suoi strumenti per concludere accordi commerciali, acquisire clienti, condividere documenti finanziari sensibili e altro ancora.

DocSend consente ai leader aziendali e agli imprenditori di assumere un maggiore controllo sui flussi di lavoro e trasformarli in risultati di business reali. Questo è ancora più importante nel mondo del lavoro a distanza, poiché una collaborazione efficace con le parti esterne può risultare difficoltosa e i risultati possono essere difficili da misurare.

Oggi, i clienti di DocSend possono organizzare, gestire e condividere in modo sicuro i propri documenti e contenuti business-critical. Le potenti analisi forniscono loro informazioni per capire meglio come gli spettatori interagiscono con i loro contenuti e se sono efficaci.

Uno sguardo al futuro

La sinergia tra Dropbox e DocSend offre l’opportunità di amplificare le capacità di DocSend e diffondere i suoi vantaggi a un numero ancora maggiore di persone e settori. Dall’altro lato, la condivisione sicura di DocSend e la potente analisi dei documenti sono un ottimo complemento per l’esperienza di Dropbox nella gestione dei contenuti su larga scala.

E una volta combinati, Dropbox, DocSend e HelloSign vareranno una sorta di ecosistema, una suite completa di prodotti self-service per aiutare le aziende di tutto il mondo a gestire flussi di lavoro di documenti critici end-to-end e ottenere risultati aziendali significativi.

Federico Morgantini Editore
QR Code