fbpx

Non puoi ascoltare un vocale? WhatsApp lo trascrive per te

WhatsApp sta studiando una nuova funzione di trascrizione dei messaggi vocali. Al momento è in fase di test in 5 lingue

Redazione
whatsapp

Quante volte è capitato di ricevere un messaggio vocale da un amico, magari anche lungo diversi minuti, e non poterlo ascoltare in quel momento? Tante, troppe e WhatsApp lo sa bene e, infatti, sta implementando una novità che permetterà di risolvere questo problema: le trascrizioni dei messaggi vocali.

In arrivo le trascrizioni dei messaggi vocali su WhatsApp

Stando a quanto scoperto da Wabetainfo, alcuni beta tester possono già abilitare la funzionalità di trascrizione per i messaggi vocali in entrata e in uscita, il che richiede il download di un pacchetto dati aggiuntivo per preservare la privacy dell’utente. Infatti, queste trascrizioni vocali vengono generate sul dispositivo, quindi nessun altro può sentire le note vocali o leggere le trascrizioni. Questi utenti possono ora scegliere di scaricarne uno dai pacchetti dati linguistici disponibili, tra cui inglese, spagnolo, portoghese, russo e hindi con la possibilità di supportare altre lingue in futuro. Poiché WhatsApp offre pacchetti dati per queste 5 lingue, ciò suggerisce che questa funzionalità potrebbe essere attualmente disponibile solo per un numero limitato di utenti in alcuni paesi in cui le rispettive lingue sono ampiamente parlate o supportate.

Per saperne di più: Social media: cosa sono e come utilizzarli per il marketing

Se dovesse venire implementata la novità migliorerebbe l’accessibilità dell’app, anche per persone con problemi di udito che potrebbero dunque utilizzare i messaggi vocali senza limitazioni. Questa funzionalità offre anche praticità agli utenti che ricevono lunghe note vocali, poiché consente loro di leggere rapidamente le trascrizioni anziché dover ascoltare l’intero messaggio audio, consentendo loro di comprendere il contenuto in modo più efficiente. In ultimo, ma non certo per importanza, le trascrizioni saranno rintracciabili anche nella funzione di ricerca della chat, cosa che non è ovviamente possibile con le note vocali.

Iscriviti alla newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.