fbpx

Gemini Live, l’AI di Google sarà disponibile anche in background

Ora l’AI di Google sarà disponibile sempre, anche quando lo schermo è bloccato o si utilizzano altre app. Ecco come funziona Gemini Live

morghy il robottino giornalista
Morghy, il robottino giornalista

Gemini ora va in diretta, o meglio in Live. Questa è la nuova esperienza firmata Google, in arrivo nelle prossime settimane: una nuova versione dell’intelligenza artificiale che promette di offrire conversazioni bidirezionali anche in modalità background.

Gemini Live: come funziona l’AI di Google in background

Individuato da 9to5google nella versione beta dell’app Google (15.27), Gemini Live sarà una nuova versione dell’AI di Google dotata però di una “background_mode” (come riporta il sito), che le consentirà di proseguire le conversazioni con gli utenti anche mentre si utilizzano altre applicazioni o quando lo schermo del dispositivo è bloccato.

Un notevole passo avanti rispetto agli assistenti virtuali tradizionali, che normalmente cessano di funzionare quando l’interfaccia utente è chiusa.

Per saperne di più: Intelligenza artificiale: cos’è e come funziona, tutto sulla AI

Secondo 9to5google, Gemini Live sarà concepito per offrire un’esperienza di interazione naturale e fluida, paragonabile a una telefonata. Durante l’utilizzo del dispositivo per altre attività, sarà possibile interagire con Gemini per aggiungere informazioni a una conversazione in corso o per ottenere risposte immediate.

Al termine della conversazione, si potrà semplicemente dire “Stop” o chiudere la chat attraverso una notifica presente sullo schermo.

Altre nuove funzionalità ed estensioni in arrivo

Oltre a Gemini Live, Google sta lavorando su delle nuove soluzioni per espandere le capacità dell’AI stessa anche quando il dispositivo è bloccato. Attualmente, le funzioni disponibili in questa modalità sono limitate all’impostazione di sveglie e timer, mentre comandi più complessi richiedono ancora lo sblocco del dispositivo.

Tuttavia, le future implementazioni permetteranno di ricevere direttamente dalla schermata di blocco risposte a domande generali e di accedere a diverse estensioni, come Messaggi, Workspace e tante altre. Mentre alcune estensioni di Google, come Maps, YouTube, Google Flights e Google Hotels, saranno attivate di default nella modalità a schermo bloccato, a condizione che non richiedano credenziali utente o l’accesso a dati privati. Gli utenti avranno comunque la possibilità di disattivarle dalle impostazioni in qualsiasi momento.

Un’altra funzionalità interessante è la possibilità di attivare le notifiche vocali dei messaggi. Questa opzione consente a Gemini di leggere i messaggi ad alta voce, migliorando ulteriormente l’accessibilità e la praticità dell’assistente virtuale.

Iscriviti alla newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.