Emirati Arabi: verso il Metaverso e oltre

Dopo la stazione di polizia, gli Emirati Arabi vogliono portare nel Metaverso anche il ministero dell’Economia

Redazione
social media nel metaverso

Non è certo la prima volta che si parla di Emirati Arabi e Metaverso. Proprio pochi giorni fa, infatti, gli Emirati hanno annunciato di aver lanciato la prima stazione di polizia nel nuovo mondo virtuale. Ora, invece, i prossimi passi per conquistare il Metaverso riguardano l’inaugurazione della sede di un vero e proprio ministero dell’Economia.

Il Metaverso degli Emirati Arabi

Gli Emirati Arabi vogliono fare affari nel Metaverso. Come? Grazie alla nuova filiale del ministero dell’Economia che presto aprirà nel mondo virtuale. “Questa sarà la nostra terza sede (le altre due sono a Dubai e Abu Dhabi), ma per il momento si tratta soltanto di un proof-of-concept“, ha spiegato il ministro dell’Economia Abdulla bin Touq Al Marri, come riporta MilanoFinanza. L’annuncio, e la presentazione della futura sede, sono avvenuti a Dubai durante l’Assemblea del Metaverso all’interno del Museo del Futuro.

La sede sarà suddivisa su più piani, tutti con scopi e uffici diversi. Al suo interno trovano posto anche un auditorium per conferenze virtuali ed eventi e sale riunioni dove poter anche condividere lo schermo con gli altri utenti. Una volta entrati nel Metaverso e raggiunta la sede del Ministero dell’Economia degli Emirati Arabi Uniti, basterà prendere un biglietto per poter interagire con un funzionario e poter svolgere diverse pratiche, proprio come se si fosse nella sede reale, tra le quali anche firmare documenti legalmente vincolanti anche per il mondo reale. Insomma, basterà indossare gli occhiali per la realtà virtuale o collegarsi da pc per poter effettuare tutte le operazioni utili.

L’obiettivo finale, secondo quanto annunciato dallo stesso ministro dell’Economia, è quello di far diventare gli Emirati Arabi una delle prime 10 economie del Metaverso al mondo e attrarre 1.000 aziende specializzate nelle tecnologie correlate.

Federico Morgantini Editore