Arriva Miami Coin: la città della Florida lancerà la sua moneta digitale

Miami punta a creare un vero e proprio ecosistema digitale attraverso il lancio di Miami Coin, la sua moneta digitale

Redazione
bitcoin, criptovalute, coinbase, blockchain

Il mondo delle criptovalute si prepara a invadere la Florida. Stando a quanto riportato da Francis Suarez, sindaco di Miami dal 2017, la nota città dell’America Latina lancerà la sua moneta digitale: Miami Coin.

Un progetto fortemente voluto per attirare nuove imprese del settore e puntare su un trend sempre più in forte crescita. L’obbiettivo, infatti, è quello di rendere le monete digitali sempre più accessibili a tutti, valutando persino la possibilità di pagare tasse e imposte locali utilizzando le criptovalute.

L’idea di Miami Coin è appoggiata da City Coins, progetto basato su Stacks che consente alle città di raccogliere fondi in maniera alternativa tramite digital assets. City Coins creerà delle criptovalute specifiche che saranno accessibili al pubblico per sostenere lo sviluppo tecnologico della città.

Miami Coin: il futuro della Florida passa dalle criptovalute

Si tratta di una vera e propria donazione, ma il denaro genera un rendimento in Stacks (STX) e Bitcoin (BTC). Il 30% degli STX generati viene inviato direttamente riservato a ciascuna città facente parte dell’ecosistema City Coins. Il sindaco potrà poi scegliere in qualsiasi momento di attivare la funzione #pickupthebag e accedere alla tesoreria creata.

Leggi anche: Coinbase a Wall Street, il Bitcoin vola e fa sperare i fan delle criptovalute

Come dichiarato dal sindaco di Miami in una recente intervista a Fox Business, la popolarità della nuova moneta digitale potrebbe accrescere ulteriormente le finanze della città, differenziare l’economia e creare un’ondata di progetti digitali. Lo scopo finale? Creare un vero e proprio ecosistema tech.

Ormai quello del Bitcoin è diventato un vero e proprio trend seguito da sempre più aziende. Amazon ha di recente postato un annuncio di lavoro mettendosi alla ricerca di un esperto di criptovalute e anche Tesla ha aperto al pagamento con la nota crypto.