5G: a che punto è la diffusione nel mondo e in Italia?

Sara Giannaccini
tecnologia 5G, vodafone, Huawei, Samsung

Mentre nel mondo sono ben 1.336 le città dotate di connettività 5G, la diffusione in Italia ha rallentato soprattutto per due motivi.


Il 5G si sta diffondendo a macchia d’olio a livello mondiale. Come rivelato dal report di Viavi Solutions, oggi il computo di città dotate di reti 5G è di 1.336 a livello globale, con un aumento del 350% rispetto all’anno precedente, al netto delle difficoltà poste in essere dalla pandemia. Basti pensare che ora è il 30% dei paesi del mondo ad avere la possibilità di navigare in 5G. 

5G: una fotografia mondiale

L’adozione della tecnologia 5G ha visto una curva di accelerazione più rapida rispetto a qualsiasi altra tecnologia, dunque le reti 5G commerciali sono state implementate in 61 paesi in tutto il mondo, con un aumento dell’80% da gennaio 2020.

Prendendo in esame il numero di città dotate di connettività 5G, sul podio troviamo la Cina con 341, gli Stati Uniti con 279 e la Corea del Sud con 85 città. Spostando il focus sull’Europa, il Regno Unito ora conta 54 città con connettività 5G, seguito da vicino dalla Spagna con 53.

Altri 27 paesi hanno implementato reti 5G commerciali lo scorso anno, inclusi tre paesi che hanno già raggiunto i primi dieci in termini di città coperte: il Canada con 49 città, Francia e Thailandia a 24.

La prospettiva regionale

Da una prospettiva regionale, è ancora l’Asia a svettare sul gradino più alto del podio con 528 città, l’EMEA conquista la medaglia d’argento con 459 città e l’America rimane al terzo posto con una disponibilità di 5G in 349 città. In Cina, il numero di città dotate di reti 5G è cresciuto di sei volte in un anno, mentre la copertura negli Stati Uniti è aumentata di cinque volte.

La natura critica di una connettività di rete affidabile è stata evidenziata in modo acuto nel 2020 poiché il lavoro remoto, l’apprendimento online e le chat video con la famiglia e gli amici sono diventati la nuova normalità in tutto il mondo“, ha affermato Sameh Yamany, CTO, Viavi.

L’enorme interesse degli abbonati verso velocità sempre più elevate e maggiore larghezza di banda continua a spingere i fornitori di servizi a investire nell’evoluzione del 5G. Tuttavia, il loro successo o fallimento alla fine sarà determinato dalla capacità di fornire le migliori prestazioni di rete possibili e la migliore qualità del servizio. Ciò richiede protocolli di test robusti e la garanzia di architetture 5G sempre più complesse”.

Focus 5G in Italia

La frammentata situazione italiana è stata causata da due fattori: l’attuale indisponibilità di alcune reti (la “Banda 700”, cioè le frequenze attorno ai 700 MHz sarà liberata dalle trasmissioni audiovisive non prima della seconda metà del 2022) e l’incredibile opposizione di alcuni comuni, che hanno emanato ordinanze per vietare l’installazione di antenne 5G sul proprio territorio.

Guardando agli operatori telefonici è possibile capire quali città italiane sono attualmente interessate da copertura 5G:

  • Fastweb ha acceso la rete 5G in alcune aree di Milano, Bologna, Roma e Napoli.
  • Iliad garantisce l’accesso a reti 5G ad Alessandria, Bari, Bologna, Brescia, Cagliari, Como, Ferrara, Firenze, Genova, La Spezia, Latina, Messina, Milano, Modena, Padova, Perugia, Pesaro, Pescara, Piacenza, Prato, Ravenna, Reggio Calabria, Reggio Emilia, Roma, Torino, Verona e Vicenza.
  • Per quanto riguarda TIM, il 5G è attivo a Milano con una copertura del 90%, Roma, Torino, Firenze, Napoli, Ferrara, Bologna, Genova, Sanremo, Brescia, Monza, Cortina d’Ampezzo, Livigno e Selva di Val Gardena. 
  • Il 5G di Vodafone è disponibile a Roma, Milano (anche qui coperta al 90%), Torino, Bologna, Napoli. L’operatore garantisce la copertura anche alcune aree di Assago, Bollate, Bresso, Carugate, Cassina de’ Pecchi, Cinisello Balsamo, Cologno Monzese, Cusano Milanino, Garbagnate Milanese, Lainate, Legnano, Melegnano, Novate Milanese, Opera, Parabiago, Pessano con Bornago, Pioltello, Rho, Rozzano, San Donato Milanese, San Giorgio su Legnano, San Giuliano Milanese, Sedriano, Segrate, Senago, Sesto San Giovanni, Solaro e Trezzano sul Naviglio.
  • WindTre copre i capoluoghi e i territori provinciali di Agrigento, Ancona, Aosta, Arezzo, Ascoli Piceno, Avellino, Bari, Belluno, Benevento, Bergamo, Bologna, Bolzano, Brescia, Cagliari, Caltanissetta, Campobasso, Catania, Chieti, Cosenza, Crotone, Cuneo, Fermo, Ferrara, Firenze, Foggia, Forlì-Cesena, Frosinone, Genova, Gorizia, Grosseto, Imperia, Isernia, La Spezia, Latina, Lecco, Mantova, Matera, Nuoro, Padova, Palermo, Perugia, Pesaro – Urbino, Pescara, Pisa, Pistoia, Pordenone, Potenza, Ravenna, Rimini, Rovigo, Salerno, Sassari, Savona, Siena, Siracusa, Sondrio, Taranto, Teramo, Terni, Torino, Trento, Treviso, Udine, Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli, Verona, Vicenza, Alessandria, Andria, Lucca, Modena, Pavia, Trani e Trapani.
Federico Morgantini Editore
QR Code